domenica 04 dicembre | 05:35
pubblicato il 10/gen/2013 15:35

Draghi: troppo presto per cantare vittoria. Non e' tempo di relax

(ASCA) - Roma, 10 gen - ''Ci sono significativi progressi in tutti i paesi dell'Eurozona. Dal lato del consolidamento dei conti pubblici, dal lato delle partite correnti, dal lato del recupero della competitivita', dal lato del costo del lavoro.

La maggiore stabilizzazione non e' solo il frutto dell'aver messo in piedi l'Omt (il programma di acquisto dei titoli di stato da parte della Bce per i paesi che chiedessere l'assistenza del fondo salva stati, ndr) ma anche dei progressi ottenuti a livello di stati nazionali. Le cose vanno meglio ma non possiamo compiacerci e' troppo presto per cantare vittoria e dunque non possiamo rilassarci'', cosi' Mario Draghi, presidente della Bce, nel corso della conferenza stampa.

men/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Energia
Elettricità, Cgia: per piccole imprese la più cara in Eurozona
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari