domenica 19 febbraio | 13:44
pubblicato il 07/nov/2013 15:34

Draghi: taglio tassi favorito da bassa inflazione. Non c'e' deflazione

(ASCA) - Roma, 7 nov - Sulla decisione odierna della Bce di tagliare il costo del denaro allo 0,25% ha influito il calo dell'inflazione dell'Eurozona. ''Fin dallo scorso mese avevamo considerato significativi i dati dell'inflazione'' in flessione, ha spiegato Draghi, ricordando come la Bce preveda ''un prolungato periodo di bassa inflazione''. Ad ottobre la stima preliminare di Eurostat ha calcolato l'inflazione in calo allo 0,7%. ''Ma non vediamo segnali di deflazione'' ha rassicurato il numero uno dell'Eurotower.

men

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
SpaceX, rinviato lancio del Falcon-9 dalla piattaforma Nasa 39-A
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia