domenica 04 dicembre | 09:41
pubblicato il 21/gen/2016 15:31

Draghi rassicura sulle banche italiane: "Hanno alte garanzie"

Accantonamenti in linea con Ue, non ci saranno nuove richieste

Draghi rassicura sulle banche italiane: "Hanno alte garanzie"

Roma, 21 gen. (askanews) - Mario Draghi "scende in campo" in prima persone per rassicurare sulle banche italiane, sulle istituzioni europee in generale, e sul fatto che la vigilanza europea non ha pretese irragionevoli sulla gestione dello spinoso problema dei crediti deteriorati. "Sappiamo benissimo che richiederanno tempo", ha detto nella conferenza stampa al termine del Consiglio direttivo.

Quanto alle anche italiane, sulla base della valutazione complessiva (comprehensive assessment) condotta lo scorso anno, e rispetto alla quale, ha precisato, "non c'è nulla di nuovo, hanno accantonamenti simili a quelli dell'area euro e hanno anche un alto livello di garanzie e collaterali".

Peraltro, le richieste di informazioni (qualitative) che la Bce ha avanzato a diverse banche, anche italiane, sui crediti deteriorati non porteranno a nuove richieste di accantonamenti, né di raccolta di nuovo capitale, oltre a quelle che erano state già avanzate nella valutazione complessiva del settore effettuata nel 2015.

Sulla tensione dei mercati delle ultime sedute, Draghi ha parlato di una "percezione significativamente confusa" degli operative, laddove "ci sono ottimi motivi per tornare alla normalità".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Energia
Elettricità, Cgia: per piccole imprese la più cara in Eurozona
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari