mercoledì 22 febbraio | 09:50
pubblicato il 17/nov/2014 16:56

Draghi: disoccupazione giovani socialmente inaccettabile

Ma non è colpa dell'euro se area cresce poco

Draghi: disoccupazione giovani socialmente inaccettabile

Roma, 17 nov. (askanews) - La disoccupazione nell'area euro è a livelli inaccettabilmente alti" e per i giovani è a valori "socialmente inaccettabili", ha affermato il presidente della Bce, Mario Draghi, durante una audizione al Parlamento europeo. "Siamo tutti d'accordo sul fatto che l'area euro debba crescere di più".

Tuttavia Draghi ha contestato che la mancata crescita sia dovuta all'euro stesso. "Se guardiamo agli ultimi dati trimestrali vediamo che 14 paesi mostrano tassi di crescita, tra il 2 e il 4 per cento su base annua. Due paesi sono in recessione - ha notato il capo della Bce - e due sono in stagnazione".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Taxi
Taxi, Padoan: liberalizzazione va fatta ma con transizione dolce
Moda
La moda porta a Milano 1,7 mld al mese, un terzo viene da estero
Alitalia
Alitalia, sindacati disertano tavolo Assaereo su contratto
Conti pubblici
Padoan: domani procedura Ue più vicina? Direi proprio di no
Altre sezioni
Salute e Benessere
Percorso rapido per emergenze al Fatebenefratelli Roma
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Peroni Senza Glutine sul podio del World Gluten Free Beer Award
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Elicotteri italiani AW-139 in Pakistan, nuovo ordine per Leonardo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Al via a Verona Transpotec: espositori in crescita + 20%