domenica 04 dicembre | 23:33
pubblicato il 25/giu/2013 14:20

Draghi: da Bundesbank abbiamo ereditato obiettivo stabilita' dei prezzi

(ASCA) - Roma, 25 giu - La Bce ha un ''mandato su cui possiamo misurare la nostra performance: la stabilita' dei prezzi nel medio termine, intesa come un tasso medio di inflazione appena sotto il 2%'', cosi' il presidente della Bce, Mario Draghi, nel suo intervento in occasione della giornata dell'economia a Berlino.

Il numero uno dell'Eutorower ha spiegato come con l'obiettivo della stabilita' dei prezzi la Bce stia continuando ''per 17 paesi quelle che la Bundesbank ha raggiunto per la Germania'', la storia dell'euro ''dimostra il successo della Bce nell'ottenere questo obiettivo. Secondo le nostre previsioni, entro la fine del 2014, il tasso annuale medio di inflazione, dall'introduzione dell'euro, scendera' all'1,97%''.

Ma raggiungere questo obiettivo, ''ereditato dalla Bundesbank, non significa utilizzare gli stessi strumenti'' della banca centrale tedesca, ha continuato Draghi, ''alcuni strumenti sono standard, altri non convenzionali, ma tutti sono basati sullo Statuto della Bce.

L'uso di questi strumenti e' stato essenziale per salvaguardare il nostro obiettivo durante la crisi finanziaria e quella del debito sovrano''.

men/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari