venerdì 20 gennaio | 07:20
pubblicato il 07/lug/2016 12:03

Dove fermarsi in autostrada?Indagine Quattroruote su aree servizio

Solo Secchia Ovest (Modena) ha punteggio più alto

Dove fermarsi in autostrada?Indagine Quattroruote su aree servizio

Roma, 7 lug. (askanews) - 82 aree di servizio visitate e giudicate percorrendo 3 mila chilometri da nord a sud. Una sola, Secchia Ovest (Modena) ha meritato il massimo dei voti. E la nuova inchiesta di Quattroruote, pubblicata sul numero speciale di luglio e dedicata alle autostrade italiane. Una guida pensata per tutti coloro che, durante il periodo estivo, viaggeranno in auto e necessiteranno di una sosta.

Oggetto dell'indagine, gli autogrill lungo il percorso Milano - Palermo, ovvero sulle autostrade A1, A30, A3, A20 e A19. Quattroruote prende in esame tutti gli aspetti relativi alle strutture: gli spazi di sosta e la loro qualita (ordine, segnaletica, coperture), l'efficienza degli edifici, lo stato di manutenzione e l'offerta di servizi particolari (aree da picnic, spazi per i cani, giochi per bambini), la tipologia, l'offerta e la pulizia dell'area di ristoro, l'accessibilita e la qualita delle strutture per gli utenti disabili, l'efficienza e la pulizia delle toilette, il prezzo dei carburanti. Molte, quindi, le variabili in gioco; poche, invece, le strutture promosse a pieni voti, soprattutto a sud di Napoli.

L'unica area di servizio a ottenere punteggio pieno, ovvero le cinque stelle di Quattroruote - si legge in un comunicato - è risultata Secchia Ovest (Modena), dove a fine maggio e stata inaugurata la cogestioneh tra Autogrill ed Eataly. Medaglia d'argento, con quattro stelle, solo per Arda Ovest (Piacenza), dove la struttura un po' datata e stato rinnovata, e Somaglia Ovest (Lodi), che si distingue per i bagni moderni e ben tenuti.

Maglia nera, invece, per gli autogrill toscani Bisenzio Ovest ed Est e Lucignano Est: strutture piccole, fatiscenti, discutibilmente pulite e con prezzi dei carburante superiori alla media.

Andando verso Sud, la situazione fotografata da Quattroruote peggiora: fatta eccezione per alcune strutture rinnovate tra Roma e Napoli e nel tratto iniziale dell'A3 (Teano Ovest, San Nicola Ovest, Baronissi Ovest, Casilina Est e Rogliano Est), il resto delle aree ha meritato giudizi bassi.

Ci s'imbatte, infatti, in vecchi snack bar, scaffali mezzi vuoti, bagni coperti con cartoni (come a Galdo Ovest), toilette fuori uso e pulizia mediocre.

Anche nei tratti rinnovati della Salerno-Reggio Calabria il panorama delle aree di sosta e risultato sconfortante.

Comune a quasi tutte le aree visitate, inoltre, e la scarsa attenzione prestata per gli utenti disabili, a cui, quasi ovunque, e ancora imposto di chiedere la chiave per accedere al bagno. E pari opportunita sono negate anche ai papà: i fasciatoi continuano a essere posti soltanto nei bagni per le donne, come se cambiare i bambini in viaggio ancora oggi fosse un'incombenza esclusivamente femminile.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Petrolio
Petrolio, Aie rivede al rialzo domanda mondiale, cala offerta Opec
Ilva
Ilva, Laghi: in 2016 produzione +23% con 5,8 mln tonnellate
Bce
Bce conferma a zero principale tasso di interesse dell'area euro
Inps
Inps: a dicembre autorizzate 37,8 mln ore Cig, su anno -11%
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Ambientalisti italiani in piazza per Trump
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
Alibaba diventa partner delle Olimpiadi fino al 2028
TechnoFun
Italiaonline si conferma prima internet company italiana
Sistema Trasporti
TomTom City, la piattaforma monitora il traffico in tempo reale