mercoledì 07 dicembre | 23:06
pubblicato il 10/mar/2015 13:54

Dombrovskis:ora no procedura conti Italia, ma seguiremo sviluppi

Tenuto conto di riforme e bassa crescita non era giustificata

Dombrovskis:ora no procedura conti Italia, ma seguiremo sviluppi

Roma, 10 mar. (askanews) - Tenuto conto di tutti i "fattori rilevanti", al momento secondo la Commissione europea "non era giustificata" l'apertura di una procedura per deficit eccessivo a carico dell'Italia, come del Belgio. Tuttavia "sicuramente continueremo a seguire gli sviluppi in questi Paesi", ha affermato il vicepresidente della Commissione Vladis Dombrovskis, nella conferenza stampa al termine dell'Ecofin a Bruxelles.

"Su Italia e Belgio, ovviamente la commissione deve tenere conto di tutti i fattori rilevanti quando decide se aprire o meno una procedura per deficit eccessivo, in questi casi base alla regola del debito. E in questi casi si è tenuto conto delle riforme strutturali in atto - ha detto - della debolezza della crescita e dell'inflazione molto bassa, inferiore agli obiettivi della Bce".

"A questo stadio aprire una procedura non era giustificato - ha concluso Dombrovskis - ma sicuramente continueremo a seguire gli sviluppi".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Mps
Mps: Vigilanza Bce studia proroga fino a 31 gennaio
Banche
I 5 requisiti necessari a un eventuale "salva banche" con l'Esm
Banche
Ue multa Agricole, Hsbc e JPMorgan su cartello Euribor: 485 mln
L.Bilancio
L.Bilancio: Senato approva fiducia con 173 sì
Altre sezioni
Salute e Benessere
Robot indossabile ridà capacità di presa a persone quadriplegiche
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni