domenica 11 dicembre | 11:43
pubblicato il 13/mag/2011 14:23

Dl sviluppo/ Napolitano firma,spiagge a privati solo per 20 anni

Fino a 2015 resta regime attuale. Oggi pubblicazione in G.U.

Dl sviluppo/ Napolitano firma,spiagge a privati solo per 20 anni

Roma, 13 mag. (askanews) - Il diritto di superficie sulle spiagge scende da 90 a 20 anni e andrà rilasciato nel pieno rispetto dei principi comunitari di "economicità, efficacia e imparzialità". E' la modifica principale al testo del dl sviluppo apportata dopo i rilievi mossi dal Capo dello Stato, Giorgio Napolitano. Altre novità sono l'introduzione di un tetto alla sanzione amministrativa per le liti temerarie sugli appalti pubblici, mentre passa a 90 giorni il silenzio-assenso se il soprintendente dei beni culturali non procede al rilascio dell'autorizzazione paesaggistica. Il testo, così corretto dopo la consultazione fra i tecnici del Quirinale e il governo, è stato firmato da Napolitano e dovrebbe essere pubblicato oggi in Gazzetta Ufficiale. La novità più rilevante introdotta nel testo del governo per il rilancio dell'economia riguarda quindi la misura sugli arenili che ha sollevato un fiume di polemiche nei giorni scorsi. I tecnici di Napolitano hanno imposto un maggior raccordo del regime introdotto dal decreto con la normativa comunitaria, dal momento che l'Italia è già stata soggetta a una procedura di infrazione da parte di Bruxelles per la violazione della direttiva Bolkestein del 2006 sulle liberalizzazioni. La Ue si è fatta anche sentire subito dopo la recente approvazione del provvedimento schierandosi apertamente contro la norma perchè non in linea con le regole del mercato interno e in particolare con la direttiva dei servizi. Un coro di 'no' alla misura era immediatamente arrivato anche dalle associazioni ambientaliste, dai consumatori e dall'opposizione. La norma così come modificata lascia la possibilità di attribuire ai privati il diritto di superficie sulle coste e sugli eventuali manufatti già esistenti, che possono essere abbattuti e ricostruiti, ma la sua durata scende da 90 a 20 anni. Viene invece confermato il permesso di edificabilità nelle aree non sottoposte a vincoli.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Francia
Francia, è penuria di tartufi e i prezzi volano alle stelle
Petrolio
Scatta la prima stretta globale all'offerta di petrolio da 15 anni
Brexit
Dijsselbloem dice che dalla Brexit non nascerà una nuova "City" Ue
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina