mercoledì 22 febbraio | 12:48
pubblicato il 06/lug/2011 20:34

Dl sviluppo/ Governo chiede la fiducia in Senato

Verso via libera definitivo di palazzo Madama domani

Dl sviluppo/ Governo chiede la fiducia in Senato

Roma, 6 lug. (askanews) - Il governo ha posto la questione di fiducia in Aula al Senato sul dl sviluppo nello stesso testo licenziato dalla Camera. Con il voto sulla fiducia che dovrebbe essere domani il decreto sarà approvato in via definitiva da palazzo Madama in seconda lettura. Il provvedimento deve essere convertito in legge, pena la decadenza, entro il 13 luglio. La fiducia è stata posta dal ministro per i Rapporti con il parlamento Elio Vito. Tra le misure del dl ci sono i paletti sulle ipoteche e gli espropri sulla prima casa oltreché sulle ganasce fiscali; il bonus per gli investimenti al Sud; la stretta sullo 'ius variandi' delle banche, la rinegoziazione dei mutui; le disposizioni sui precari della scuola, la soppressione delle norme che istituivano il diritto di superficie per 20 anni sulle spiagge; il credito d'imposta per il lavoro nel Mezzogiorno e per la ricerca.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia, sindacati disertano tavolo Assaereo su contratto
Taxi
Taxi, Padoan: liberalizzazione va fatta ma con transizione dolce
Mps
Mps, Pagani: ancora qualche settimana con Ue, siamo positivi
Toshiba
Toshiba vola in Borsa (+22%) su ipotesi vendita chip
Altre sezioni
Salute e Benessere
Carnevale, allarme dermatologi: attenzione a trucchi e maschere
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Verso candidatura cultura del tartufo a patrimonio Unesco
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Elicotteri italiani AW-139 in Pakistan, nuovo ordine per Leonardo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Al via a Verona Transpotec: espositori in crescita + 20%