martedì 17 gennaio | 10:33
pubblicato il 24/lug/2013 15:42

Dl Fare: Rete Imprese, governo in direzione diversa da quella promessa

(ASCA) - Roma, 24 lug - ''La pazienza dei nostri imprenditori non e' infinita. Il testo del decreto del fare viaggia in direzione decisamente diversa da quella promessa dal Governo.

Su ben altre prospettive si era basata la nostra apertura di credito nei confronti delle larghe intese''. Lo denuncia Ivan Malavasi, presidente di Rete Imprese Italia. ''Ci attendiamo dall'esecutivo un atteggiamento coerente con le esigenze delle imprese e del Paese. Occorre una rapida inversione di rotta rispetto a quanto successo negli ultimi giorni - sottolinea Malavasi - qui non sono in discussione solo gli interessi di milioni di imprese, ma il futuro del Paese''. ''Le imprese - prosegue Rete Imprese - si aspettavano un provvedimento che alleggerisse la burocrazia e desse impulso alle attivita', i risultati sono purtroppo antitetici.

Chiedevamo l'abolizione della responsabilita' solidale negli appalti, e troviamo invece ulteriori adempimenti con l'introduzione del Durt, un nuovo mostro.... Volevamo un potenziamento del Fondo centrale di garanzia e abbiamo ora uno stravolgimento delle finalita' del Fondo stesso, piegato alle esigenze di banche e di grandi imprese. Reclamavamo l'esigenza di interventi volti a sburocratizzare la sicurezza sul lavoro e sono state introdotti invece ulteriori oneri e complicazioni, che non incidono sulla sicurezza sostanziale dei lavoratori e aggravano i costi per le imprese''.

''Il decreto del fare era stato presentato come una spinta destinata a favorire le imprese, ma si sta trasformando nel suo opposto - sottolinea polemicamente Malavasi - con piu' burocrazia, maggiori costi e minori facilitazioni. Il Parlamento sembra operare come se l'Italia non fosse un Paese in crisi che solo le imprese possono cercare di risollevare.

Ci pensi il governo a rimettere il timone sulla giusta rotta''. com-fgl/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Poste
Poste tutela volontariamente clienti investitori del fondo Irs
Fca
Fca, Berlino: richiamare Jeep Renegade, Fiat 500 e Doblò
Luxottica
Luxottica si unisce a Essilor, nasce leader prodotti per la vista
Conti pubblici
Conti pubblici: Ue chiede il conto, Italia tratta
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
L'Italia difende Fca dalle accuse tedesche: le sue auto sono in regola
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella, conto alla rovescia Anteprima Amarone
Turismo
A Singapore la gara di Danza del leone, caccia i cattivi spiriti
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Milano Moda Uomo, trionfo di righe e quadri da Missoni
Scienza e Innovazione
Rompicapo galattico per telescopio Hubble
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Milano, ripartono lavori prolungamento M1 fino a Monza Cinisello