lunedì 27 febbraio | 12:35
pubblicato il 21/ago/2013 19:18

Dl Fare: Mit, da oggi sconto su multe pagate subito. Una buona notizia

(ASCA) - Roma, 21 ago - ''Una buona notizia per i cittadini.

Lo sconto per chi paga subito una multa stradale da oggi e' realta'''. Il ministero delle Infrastrutture e Trasporti spiega in una nota la novita' introdotta dal Dl Fare convertito in legge.

Chi prende una multa stradale e da due anni non ha avuto decurtamento dei punti sulla patente, e la paga entro 5 giorni, spiega il ministero, ottiene uno sconto del 30% sulla cifra da versare. ''Fermo restando che la multa per inadempienza al Codice rimane un necessario strumento dissuasivo - prosegue il ministero -, il nuovo dispositivo dello sconto vuol dire meno vessazione sui cittadini, possibilita' di risorse immediatamente spendibili da parte degli Enti Locali e snellimento dei Processi civili grazie alla riduzione dei ricorsi sui verbali''. Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale avvenuta ieri, 20 agosto, entra infatti in vigore la Legge 9 agosto 2013 n* 69, di conversione del Decreto Legge ''del Fare''. Tra le novita' introduce infatti lo sconto del 30% sulle infrazioni al Codice della Strada il cui pagamento avviene entro 5 giorni dalla contestazione e notifica, con l'esclusione di quelle che prevedono la sanzione accessoria della sospensione della patente o la confisca del veicolo e quelle che rivestono carattere penale. La riduzione del 30% si applica solo sulla sazione effettiva prevista dal codice, e quindi non si puo' usufruire della stessa agevolazione per le spese di notifica. Per notifica si intende la ricezione al domicilio del proprietario del veicolo di un verbale relativo ad una violazione commessa e non contestata al conducente, come accade ad esempio per gli autovelox o il tutor. Per contestazione si intende invece quando il conducente viene fermato e messo immediatamente a conoscenza dell'infrazione commessa. Se la pattuglia e' dotata di POS collegato, sara' possibile anche pagare immediatamente la sanzione. Nel caso in cui il pos non fosse disponibile, rimangono tutti i canali normalmente previsti per il pagamento delle sanzioni come le poste o le banche. Sara' possibile inoltre evitare le spese di notifica grazie ad un Decreto Interministeriale di futura emanazione, che regolamentera' la possibilita' di ricevere la notifica attraverso la posta elettronica certificata. Possono beneficiare dello sconto tutti i conducenti o proprietari a prescindere dai punti posseduti sulla patente.

Una volta pagata una sazione, con o senza lo sconto del 30%, viene meno il diritto a presentare ricorso al Giudice di Pace o al Prefetto. L'importo della sanzione non puo' essere arrotondato e si deve prestare attenzione a pagare l'importo esatto della sanzione. Chi dovesse sbagliare l'importo, oltre a perdere lo sconto del 30%, potrebbe perdere anche il diritto al pagamento in misura ridotta.

com-sen/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia: liquidità al limite, tagli potrebbero salire a 400 mln
Borsa
In bilico fusione Lse-Deutsche Borse, nodo mercato titoli Stato
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Viticoltura vegan cresce: in 2016 +36% richieste certificazione
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech