martedì 17 gennaio | 10:29
pubblicato il 05/ago/2013 12:00

Dl Fare/ Irritazione governo per stop taglio 25% compensi manager

In Senato voto commissioni preclude norma voluta dall'esecutivo

Dl Fare/ Irritazione governo per stop taglio 25% compensi manager

Roma, 5 ago. (askanews) - Nel governo c'è "forte irritazione" per lo stop in Senato a una norma che prevedeva un taglio del 25% per i compensi dei manager delle società quotate a controllo pubblico. Le commissioni Bilancio e Affari costituzionali hanno eliminato infatti dal decreto Fare le modifiche sul tetto agli stipendi dei manager introdotte nel passaggio alla Camera, con il ritorno così al limite di 300mila euro stabilito dal decreto Salva-Italia. Con questa votazione è stata quindi preclusa la proposta dell'esecutivo per ridurre del 25% i compensi. Il governo ha preferito evitare uno scontro con il Parlamento, ma la questione resta sul tavolo di Palazzo Chigi e non è escluso che ci sia un intervento in un altro provvedimento. Glv

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Poste
Poste tutela volontariamente clienti investitori del fondo Irs
Fca
Fca, Berlino: richiamare Jeep Renegade, Fiat 500 e Doblò
Luxottica
Luxottica si unisce a Essilor, nasce leader prodotti per la vista
Conti pubblici
Conti pubblici: Ue chiede il conto, Italia tratta
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
L'Italia difende Fca dalle accuse tedesche: le sue auto sono in regola
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella, conto alla rovescia Anteprima Amarone
Turismo
A Singapore la gara di Danza del leone, caccia i cattivi spiriti
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Milano Moda Uomo, trionfo di righe e quadri da Missoni
Scienza e Innovazione
Rompicapo galattico per telescopio Hubble
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Milano, ripartono lavori prolungamento M1 fino a Monza Cinisello