giovedì 08 dicembre | 15:23
pubblicato il 09/ago/2013 16:28

Dl fare: Confindustria, bene approvazione. Governo prosegua per crescita

(ASCA) - Roma, 9 ago - ''Confindustria esprime soddisfazione per l'approvazione definitiva del decreto 'Fare', che, anche se non risolutivo, puo' certamente dare un impulso alla ripresa economica''. Lo sottolinea, in una nota, la confederazione degli imprenditori, precisando che ''e' positivo che il testo licenziato dalle Camere veda confermate le sue misure piu' significative, alcune delle quali sono state ulteriormente rafforzate. E' il caso delle semplificazioni, delle disposizioni a sostegno degli investimenti e della liquidita' delle imprese, del capitolo sulla giustizia. Positiva anche l'indicazione di Torino quale sede della nuova Autorita' per i Trasporti, scelta che Confindustria ha sostenuto''.

Secondo la confederazione guidata da Giorgio Squinzi ''lascia invece perplessita' il capitolo degli adempimenti fiscali, sul quale si sarebbe dovuto intervenire in modo piu' deciso per tagliare adempimenti onerosi per le imprese ma a costo zero per le casse dello Stato. In proposito, se da una parte e' apprezzabile che il Governo abbia tenuto fede all'annunciato impegno di sopprimere una misura distorsiva come il DURT, dall'altra non si comprende la conferma del meccanismo della responsabilita' solidale fiscale, che e' diventato un onere insostenibile per le imprese e sta bloccando la filiera dei pagamenti negli appalti, con evidenti ricadute sulla liquidita'''.

In generale - per Confindustria ''va dato atto all'Esecutivo di aver saputo individuare alcune priorita' ai fini della ripresa e al Parlamento di aver saputo esercitare il suo ruolo esprimendo una legittima e sana dialettica.

L'impegno dimostrato con il Dl 'Fare' dovra' - secondo Confindustria - continuare a guidare l'azione del Governo e delle Camere in una sempre piu' decisa direzione a favore dell'economia industriale''.

In questo quadro - conclude la confederazione - ''le imprese non mancheranno di dare il proprio contributo, con senso di responsabilita' e una forte ed efficace capacita' di proposta''.

red/glr

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Banche
I 5 requisiti necessari a un eventuale "salva banche" con l'Esm
Bce
Al via direttorio della Bce da cui è attesa proroga piano acquisti
Bce
Bce inchioda i tassi a zero e proroga il Qe a tutto il 2017
Ocse
Ocse, superindice in lieve aumento a ottobre ma in Italia -0,04%
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni