venerdì 24 febbraio | 01:13
pubblicato il 18/lug/2014 16:16

Dl Competitivita': Confcommercio, basta discriminazioni tra settori

(ASCA) - Roma, 18 lug 2014 - ''L'emendamento riguardante l'estensione agli agricoltori della vendita diretta al di fuori della propria azienda, presentato nell'ambito del dl sulla competitivita', in discussione nelle Commissioni riunite Attivita' Produttive e Ambiente del Senato, rischia di creare un'ulteriore ingiustificata discriminazione contro il commercio regolare, favorendo, cosa ben piu' grave, una parte del sistema produttivo a scapito di un'altra''. Lo scrive la Confcommercio in una nota, chiedendo che non ci sia discriminazione tra i vari settori produttivi.

''Rimane, dunque, inaccettabile - prosegue Confcommercio - che si possa avallare per legge la possibilita' per gli agricoltori di fare i commercianti al di fuori delle regole del commercio e della tutela dei consumatori, consentendo, di fatto, di creare le basi per la costruzione di vere e proprie reti distributive parallele degli agricoltori, anche di dimensioni nazionali, senza alcun tipo di controllo''.

sen/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Unicredit
Unicredit: sottoscritto il 99,8% dell'aumento da 13 miliardi
P.A.
P.A., Madia: pronti a riavviare percorso per rinnovo contratto
Mps
Mps, Ft: Bruxelles e Bce divise sul salvataggio
P.A.
P.A., Madia: ok a ultimi cinque decreti, completata la riforma
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech