giovedì 23 febbraio | 17:58
pubblicato il 08/gen/2013 15:06

Disoccupazione: Ugl, quella giovanile e' a livelli inammissibili

(ASCA) - Roma, 8 gen - ''Il tasso di disoccupazione dei giovani con eta' compresa tra i 15-24 anni e' a livelli inammissibili. Si tratta di dati davvero allarmanti''. E' quanto dichiara il segretario confederale dell'Ugl, Ornella Petillo, commentando le stime diffuse dall' Istat sulla disoccupazione a novembre.

''La disoccupazione giovanile - spiega la sindacalista -, che a novembre ha raggiunto livelli del 37,1 per cento rispetto 36,5 per cento di ottobre, rappresenta un record negativo assoluto mai registrato dal quarto trimestre del 1992. E' un primato che non ci puo' rappresentare e al quale dobbiamo subito far fronte per dare un futuro alle nuove generazioni''.

Per Petillo ''stiamo attraversando un momento particolarmente delicato per il nostro Paese, ed e' necessaria una risposta concreta ed immediata: i nostri giovani devono poter avere la possibilita' di costruirsi un futuro dignitoso, che rispecchi quello che veramente desiderano''.

red/glr

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia, domani sciopero di 4 ore. Sindacati pronti a nuovi stop
Mps
Mps, Ft: Bruxelles e Bce divise sul salvataggio
Peugeot
Peugeot, Tavares: con Opel creiamo un campione europeo
Generali
Generali,de Courtois: da estero e Cina 60% risultati e cresceranno
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech