sabato 03 dicembre | 23:09
pubblicato il 22/feb/2013 11:25

Disoccupazione: Commissione Ue, nel 2013 a 11,1%, Eurozona al 12,2%

(ASCA) - Bruxelles, 22 feb - La crisi occupazionale non si ferma, e nel prossimo biennio non conoscera' un'inversione di tendenza. La buona notizia e' che nel 2014 i tassi di disoccupazione non aumenteranno, stabilizzandosi ai livelli previsti per il 2013. Lo rileva la Commissione europea nelle previsioni economiche invernali diffuse oggi, lo studio con le stime degli indicatori macroeconomici per l'anno in corso e l'anno prossimo. Il rapporto offre una panoramica del mondo del lavoro nelle due diverse aree europee: l'Unione europea nel suo complesso e la zona euro. Nell'Europa a ventisette la disoccupazione - attestata al 9,6% nel 2011 e cresciuta al 10,5% nel 2012 - tocchera' quota 11,1% quest'anno per poi stabilizzarsi all'11% il prossimo anno. Nell'area Euro i senza lavoro - il 10,2% nel 2011 e l'11,4% nell 2012 - arriveranno ad essere il 12,2% della popolazione attiva nel 2013, per rimanere sullo stesso livello nel 2014 (12,1%). bne/sam/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Energia
Elettricità, Cgia: per piccole imprese la più cara in Eurozona
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari