mercoledì 18 gennaio | 21:50
pubblicato il 17/giu/2016 16:53

Dijsselbloem: Ue potrebbe muoversi sola su rischio sovrano banche

Dopo rapporto il Comitato del Basilea se ci sarà questa "opzione"

Dijsselbloem: Ue potrebbe muoversi sola su rischio sovrano banche

Roma, 17 giu. (askanews) - I falchi europei dell'intransigenza non si arrendono sull'ipotesi di limitare il "rischio sovrano" nei bilanci delle banche in Europa, ovvero il possesso di titoli di Stato. "Non è escluso che l'Europa decida di muoversi da sola, dopo il rapporto del comitato di Basilea", ha sostenuto il presidente dell'Eurogruppo, Jeroen Dijsselbloeam.

In questo caso, però, parlava da ministro delle Finanze dell'Olanda, Paese che ha la presidenza di turno dell'Ue europea. Su questo tema spinoso l'Ecofin ha deciso di "aspettare le conclusioni del Comitato di Basilea", ha dovuto ammettere. "Ma non sappiamo ovviamente quanto tempo ci vorrà e cosa dirà il rapporto - ha aggiunto - potrebbe anche non essere conclusivo. Il Comitato potrebbe dire che ci sono diversi approcci possibili. Sulla base di questo guarderemo a possibili ulteriori passi, non è escluso che l'Europa si muova da sola".

"Ma ovviamente dobbiamo aspettare le conclusioni del gruppo di Basilea. Vedere se è un rapporto chiaramente a senso unico oppure - ha insinuato - se stabilirà diverse opzioni possibili".

In realtà la questione è molto controversa in Europa. Da un lato Paesi come la Germania, appoggiati dall'Olanda, premono per imporre limiti ai titoli di Stato nei bilanci delle banche. Dall'altro ci sono Paesi, tra cui Italia e Francia, che si oppongono all'idea che l'Europa o l'area euro si imponga limitazioni di questo tipo senza che siano accettate anche dalle altre maggiori aree economiche, come Usa e Giappone, perché sarebbe come imporsi uno svantaggio.

E la linea prudente ha finito per convincere anche la Commissione europea, che a sua volta ha rilevato la necessità di affrontare la questione in sede di Comitato di Basilea. Ora che l'Ecofin ha approvato un documento che sancisce che bisognerà attendere le conclusioni del Comitato di Basilea, ente che ha sede presso la Banca dei Regolamenti internazionali, le affermazioni di Dijsselbloem fanno pensare che i paesi "falchi" cercheranno di proseguire in quella sede il braccio di ferro, puntando appunto su questa eventuale "opzione" da inserire nel rapporto sul rischio sovrano nelle banche.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia, Hogan: da Etihad e Abu Dhabi impegno per rilancio
Davos
Padoan da Davos: in Italia stiamo continuando riforme strttturali
Fs
Fs: firmato accordo, acquisisce la società greca Trainose
Valute
Effetto Trump sul dollaro, vicino ai minimi di due mesi con yen
Altre sezioni
Salute e Benessere
"Guarda che bello", quando gli occhi dei bimbi si curano con gioia
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Leader mondiali dell'industria danno vita all'Hydrogen Council
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
"L'Ara com'era", il racconto dell'Ara Pacis diventa più immersivo
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Gb, arrivato a Londra primo treno merci proveniente dalla Cina