sabato 21 gennaio | 16:45
pubblicato il 23/ott/2014 16:13

Digital Home & Life, la rivoluzione del "wearable"

I prodotti digitali anche nei negozi Wind

Digital Home & Life, la rivoluzione del "wearable"

Roma, (askanews) - Gli ultimi ritrovati hi-tech per la domotica come la telecamera che permette di controllare la propria casa mentre si è fuori con il cellulare, conta-passi, braccialetti che misurano quanto e come dormiamo e accessori per sentire la musica ovunque. Prodotti che possono migliorare la qualità della vita, che si connettono con gli smartphone e che oggi sono utilizzati da sempre più clienti, attirati dalle potenzialità dell'evoluzione digitale. Un trend portato avanti da Wind, che ha deciso di inserire uno spazio dedicato a prodotti di questo tipo all'interno di un negozio di Roma, il primo dei nuovi store pensati così, che entro il 2015 saranno presenti su tutto il territorio. Una strategia spiegata dal direttore commerciale Valerio Marra:

"Oggi sempre di più i nostri clienti ci chiedono oggetti 'wearable', accessori digitali, ed era giusto seguire questa evoluzione creando un concept ah hoc che si chiama "Digital Home & Life". E' un concept che permette ai nostri clienti di entrare in una realtà dedicata al mondo del wearable, quindi degli oggetti digitali, e di trovare qui una gamma selezionata di prodotti e dei consulenti che permettono ai clienti di avvicinarsi a questo mondo con facilità e semplicità".

Al momento 16 prodotti, acquistabili anche online, che coprono le aree "Music", "Wellness", "Smart-Home" e "Smartwatch", selezionati per il cliente e in aggiornamento, per un'offerta che sarà sempre più integrata anche in quella della telefonia.

Oggetti utili, e con potenzialità per il futuro, come spiega l'amministratore delegato di Wind Maximo Ibarra:

"Alcuni di questi fanno cose semplici, ti motivano ad avere una vita più sana, quando ci sono i conta-passi e uno si rende conto che ha fatto pochi passi nella giornata, magari decide di fare le scale qualche volta in più nella giornata, anziché sedersi. Per quanto riguarda invece il peso, e l'integrazione con tutti gli altri oggetti sempre per la misurazione di se stessi, la combinazione di questi dati può essere utile anche per quanto riguarda la diagnosi di alcune malattie o patologie".

Gli articoli più letti
Alimenti
Obbligo di indicazione di origine sui latticini: ecco il vademecum
Carrefour
Carrefour annuncia 500 esuberi e i sindacati preparano scioperi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4