domenica 11 dicembre | 07:26
pubblicato il 07/mar/2014 13:37

Derivati: J.P Morgan, Corte d'Appello Milano riconosce nostra innocenza

(ASCA) - Milano, 7 mar 2014 - ''J.P. Morgan e' lieta che la Corte di Appello di Milano abbia riconosciuto la piena innocenza delle persone fisiche e l'assenza di alcuna responsabilita' dell'ente J.P. Morgan ai sensi del decreto 231''. Lo si legge in una nota diffusa dall'istituto di credito statunitense dopo dopo la sentenza di assoluzione emenssa oggi dai giudici della Corte d'Appello di Milano al termine del processo di secondo grado sui derivati del Comune di Milano.

''Abbiamo sempre sostenuto che le accuse fossero del tutto infondate - prosegue la nota - e che i dipendenti di J.P.

Morgan nonche' la stessa J.P. Morgan avessero agito in modo assolutamente corretto e nel pieno rispetto della legge inglese e di quella italiana. Siamo lieti che tutto cio' sia stato ora pienamente riconosciuto dalla Corte di Appello''.

com-fcz/sam/rob

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Francia
Francia, è penuria di tartufi e i prezzi volano alle stelle
Petrolio
Scatta la prima stretta globale all'offerta di petrolio da 15 anni
Brexit
Dijsselbloem dice che dalla Brexit non nascerà una nuova "City" Ue
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina