sabato 21 gennaio | 21:36
pubblicato il 07/mar/2014 13:37

Derivati: J.P Morgan, Corte d'Appello Milano riconosce nostra innocenza

(ASCA) - Milano, 7 mar 2014 - ''J.P. Morgan e' lieta che la Corte di Appello di Milano abbia riconosciuto la piena innocenza delle persone fisiche e l'assenza di alcuna responsabilita' dell'ente J.P. Morgan ai sensi del decreto 231''. Lo si legge in una nota diffusa dall'istituto di credito statunitense dopo dopo la sentenza di assoluzione emenssa oggi dai giudici della Corte d'Appello di Milano al termine del processo di secondo grado sui derivati del Comune di Milano.

''Abbiamo sempre sostenuto che le accuse fossero del tutto infondate - prosegue la nota - e che i dipendenti di J.P.

Morgan nonche' la stessa J.P. Morgan avessero agito in modo assolutamente corretto e nel pieno rispetto della legge inglese e di quella italiana. Siamo lieti che tutto cio' sia stato ora pienamente riconosciuto dalla Corte di Appello''.

com-fcz/sam/rob

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Carrefour
Carrefour annuncia 500 esuberi e i sindacati preparano scioperi
Alimenti
Obbligo di indicazione di origine sui latticini: ecco il vademecum
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4