sabato 21 gennaio | 14:24
pubblicato il 04/feb/2013 13:32

Derivati: giudici, banche complici di truffa al Comune di Milano

(ASCA) - Milano, 4 feb - Quattro banche internazionali che hanno sottoscritto i contratti derivati con il Comune di Milano si sono resi ''complici'' della truffa realizzata i danni di Palazzo Marino, e lo hanno fatto attraverso ''una politica di assoluta condivisione e copertura aziendale''. Lo scrivono i giudici della quarta sezione penale di Milano nelle motivazioni della sentenza che ha condannato quattro istituti di credito stranieri (Deutsche Bank, Ubs, Jp Morgan e Depfa) per truffa aggravata nell'ambito dell'operazione derivati realizzata con il Comune di Milano.

Secondo il giudice monocratico Oscar Magi, ''i contratti in questione hanno sicuramente avuto l'avallo da parte dei massimi dirigenti delle societa', attesa la rigida gerarchizzazione esistente negli istituti bancari''. Tanto e' vero che i contratti-truffa ''sono stati controfirmati dai principali rappresentanti degli istituti bancari'', e proprio per questo ''appare irrealistico non pensare che vi sia stata una politica di assoluta condivisione e copertura aziendale'' della truffa. In pratica, da parte del management dei quattro istituti bancari c'era ''l'assoluta consapevolezza dell'esistenza di margini di guadagno non comunicati alla controparte'', cioe' il Comune di Milano.

Le banche che hanno sottoscritto contratti derivati con Palazzo Marino hanno assunto il ruolo di ''persona giuridica che risulta in un certo senso ispiratrice e complice dei comportamenti delittuosi tenuti e dunque responsabile'' di reati compiuti dai suoi dipendenti: persone fisiche che secondo il giudice Magi ''si sono in qualche modo sentiti costretti ad agire nell'interesse patrimoniale dell'ente al fine di contribuire in modo rilevante alla formazione dei profitti''. Per il giudice Magi, si tratta di ''condotte delittuose'' che rientrano all'interno di un ''piu' generale contesto di un omogenea e condivisa politica di impresa''.

fcz/cam/ss

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Bankitalia
Bankitalia: inflazione risale a 1,3% nel 2017, rischi da salari
Bankitalia
Bankitalia: crescita prosegue, Pil 2017 a +0,9% e 2018 a +1,1%
Bankitalia
Bankitalia: disoccupazione resta elevata, calo solo graduale
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4