lunedì 05 dicembre | 11:57
pubblicato il 03/ott/2013 15:11

Derivati: Adusbef, banche a enti locali titoli tossici per 23 mld

Derivati: Adusbef, banche a enti locali titoli tossici per 23 mld

(ASCA) - Roma, 3 ott - Allarme titoli tossici per i comuni italiani. ''Si stringe sempre piu' la morsa, civile e penale, attorno alle banche che hanno piazzato titoli tossici agli enti locali, con contratti capestro e condizioni truffaldine, che non lasciano piu' alibi o giustificazioni. Cosi' le associazioni dei consumatori Adusbef e Federconsumatori in un comunicato. Dopo la sentenza n.3459 dello scorso 18 settembre della Corte d'Appello di Milano (Presidente Maria Rosaria Sodano, consigliere relatore Carla Romana Raineri), di nullita' dei contratti, che invece di offrire coperture tangibili, avevano l'unica finalita' di garantire guadagni certi alle banche, e la condanna inflitta dal Pm di Milano Alfredo Robledo, a carico di Ubs, Jp Morgan, Deutsche Bank e Depfa Bank, che ha fatto recuperare 100 milioni di euro al Comune di Milano, c'e' stato anche il processo a carico di 20 manager di Unicredit della Procura di Trani (Pm Isabella Ginefra), infine oggi e' arrivato il sequestro preventivo, per l'importo di oltre 15 milioni di euro, disposto dalla Procura di Verona in relazione proprio ai derivati Merril Lynch venduti al comune di Verona''.

''Lo schema truffaldino scoperto dai finanzieri scaligeri nel corso delle indagini su Merril Lynch e' analogo alle altre inchieste giudiziarie di mezza Italia (compresa la Procura di Catanzaro), che procedono per il reato di truffa aggravata: la banca d'affari avrebbe indotto il Comune di Verona a ritenere sussistenti le condizioni di convenienza economica di ristrutturazione del debito comunale, con la proposta di sottoscrivere operazioni in derivati per un importo nozionale superiore ai 256 milioni di euro, con l'occultamento doloso di commissioni, per l'importo di 15 milioni di euro, oggi sequestrati perche' oggetto della frode''.

Adusbef e Federconsumatori, a fronte di derivati tossici presenti nei bilanci di 206 gli enti Locali (che hanno sottoscritto contratti Irs per trasformare i mutui da tassi variabili a fisso), stimati in oltre 22,6 miliardi di euro, che hanno generato perdite potenziali per 6,7 miliardi di euro, invitano gli enti locali ad uscire allo scoperto con una offensiva giudiziaria di denuncia penale e di ricorsi in sede civile contro le banche, sottolineando che tali enti locali potranno trovare adeguata assistenza giuridica, legale e peritale da parte delle associazioni dei consuamtori''.

com-ram

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Cambi
Cambi, euro in calo sul dollaro ai minimi da 21 mesi
Titoli di Stato
Il rendimento del Btp 10 anni torna sopra il 2%
Pil
Pil, Istat: verso stabilizzazione ritmo di crescita dell'economia
Casa
Ag. Entrate: mercato immobiliare in rialzo, nel III trim. +17,8%
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari