sabato 03 dicembre | 03:53
pubblicato il 08/nov/2013 12:00

Dell'Aringa: su strada buona per cancellare seconda rata Imu

Si lavora su aumento acconto Ires e prelievo su rendite al 22%

Dell'Aringa: su strada buona per cancellare seconda rata Imu

Roma, 8 nov. (askanews) - Cancellazione della seconda rata dell'Imu, aumento dell'aliquota fiscale sulle rendite finanziare, dall'attuale 20 al 22%, aumento della percentuale dell'acconto Ires che le imprese pagheranno a novembre. Sono alcune delle ipotesi che il governo "sta valutando", ha confermato il sottosegretario al ministero del Lavoro, Carlo dell'Aringa, a Radio Anch'io. "Non è facile ma questo governo è abituato a fare cose difficili, nessuna decisione è stata presa, ma siamo sulla strada buona per individuare le risorse e tener fede agli impegni presi", ha spiegato Dell'Aringa parlando della cancellazione della seconda rata dell'Imu. Per trovare le risorse, circa 2 miliardi (se dall'esenzione verranno esclusi terreni e fabbricati agricoli), il governo potrebbe aumentare la tassazione sulle rendite finanziarie al 22% dall'attuale 20%: "è un'ipotesi sul tavolo, cosi' come l'ipotesi di concentrare le risorse sui redditi bassi", ha detto dell'Aringa.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Banche
Banche: stop Consiglio Stato a riforma popolari, rinvio Consulta
Mps
Mps, adesioni a conversione bond superano 1 miliardo
Italia-Russia
Putin a Pietroburgo inaugura alta velocità, dopo visita Renzi
Eni
Eni: cessato allarme incendio nella raffineria di Sannazzaro
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari