martedì 21 febbraio | 04:32
pubblicato il 26/set/2014 14:47

*Delega lavoro, Camusso: prendere o lasciare? No nuovi dualismi

"Auspichiamo si possa riprendere cammino unitario" con Cisl e Uil (ASCA) - Roma, 26 set 2014 - Per la Cgil non puo' esistere un "prendere o lasciare" sulla delega lavoro, perche' questa impostazione darebbe vita a un "nuovo dualismo" tra governo e sindacati di cui non ce ne e' bisogno. Lo ha sottolineato il leader della Cgil, Susanna Camusso, a margine di un convegno al Cnel.

"E' strano sostenere che rispetto a una legge delega, che ha un suo lungo percorso di attuazione - ha affermato - si possa dire 'prendere o lasciare'. Ci pare che il tema dell'unificazione del mercato del lavoro sia molto importante e che non si puo' fare creando nuovi dualismi".

Camusso ha poi auspicato che su questo tema, cosi' come sul fisco e le pensioni, si possa riprendere un percorso unitario con Cisl e Uil. "Ci auguriamo - ha aggiunto - che si riprenda un cammino unitario".

(Segue) Vis/Ral

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pensioni
Pensioni, Boeri: pensare a giovani, alcuni privilegi da rivedere
Alitalia
Alitalia, Delrio: ci sono problemi seri, siamo preoccupati
Alitalia
Alitalia, sindacati: sciopero confermato, governo convoca azienda
Conti pubblici
Padoan: da migliori previsioni no impatto su manovra correttiva
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
Verona Fiere, Evoo Days, al via il primo forum per filiera olio
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, inaugurato a Cascina l'Advanced Virgo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia