venerdì 24 febbraio | 01:27
pubblicato il 15/apr/2014 11:17

Def: Signorini (Bankitalia), ambizioso 0,7% da privatizzazioni

Def: Signorini (Bankitalia), ambizioso 0,7% da privatizzazioni

(ASCA) - Roma, 15 apr 2014 - ''La contrazione nel rapporto fra debito e pil beneficerebbe dell'esaurirsi del programma di rimborso dei debiti commerciali e dei proventi attesi dalle privatizzazioni, circa 0,7 punti di pil in ciascun anno tra il 2014 e il 2017; il precedente esecutivo puntava a realizzare cessioni per 0,5 punti di prodotto all'anno. E' un obiettivo ambizioso (nell'ultimo decennio gli importi da dismissioni mobiliari sono stati pari a circa 0,2 punti di PIL in media all'anno); richiede un rapido e deciso programma di dismissioni. Il valore delle partecipazioni azionarie dirette delle Amministrazioni pubbliche in societa' quotate e' oggi stimabile in circa un punto percentuale del pil''.

Cosi' il vice direttore generale della Banca d'Italia Luigi federico Signorini nel corso di una audizione sul Def alle commissioni riunite del bilancio di camera e senato.

ram

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Unicredit
Unicredit: sottoscritto il 99,8% dell'aumento da 13 miliardi
P.A.
P.A., Madia: pronti a riavviare percorso per rinnovo contratto
Mps
Mps, Ft: Bruxelles e Bce divise sul salvataggio
P.A.
P.A., Madia: ok a ultimi cinque decreti, completata la riforma
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech