sabato 25 febbraio | 14:38
pubblicato il 18/set/2013 19:18

Def: in nota aggiornamento stima deficit/Pil al 3-3,1%

(ASCA) - Roma, 18 set - Potrebbe essere fissato nella nota di aggiornamento al Def al 3-3,1% il rapporto deficit/Pil per il 2013. E' quanto fanno presente fonti di governo, precisando comunque che le variazioni al deficit sono ''minime e gestibili'' e che non ci sara' quindi bisogno di una manovra correttiva. Il rapporto deficit/Pil, secondo fonti della Ragioneria, sarebbe in realta' ben oltre il 3%, ossia la soglia di sicurezza prevista dalle regole europee. Per questo, l'Esecutivo avrebbe deciso di non rinviare l'aumento dell'Iva dal 21 al 22% previsto a partire dal 1 ottobre, a meno che non si intervenga nuovamente sull'Imu, ampliando la platea dei contribuenti. Oggi, anche a seguito della visita in Italia del commissario europeo Olli Rehn, le priorita' del governo sono due: mantenere il rapporto deficit-Pil entro il 3% e allo stesso tempo trovare le risorse per un taglio delle tasse sul lavoro. red/vam

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia, Ball: accordo con sindacati condizione imprescindibile
Mediaset
Mediaset a Vivendi: esposto alla Procura fondato e documentato
Volkswagen
Volkswagen, torna in utile nel 2016 per 5,1 mld dopo dieselgate
Generali
Intesa Sanpaolo: non individuate opportunità su Generali
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech