martedì 17 gennaio | 14:10
pubblicato il 22/apr/2013 16:39

Def: Centrella (Ugl), serve solo a giustificare riforme inique

(ASCA) - Roma, 22 apr - ''Per l'Ugl il Def 2013 appare piu' utile a giustificare cio' che e' stato fatto fino ad oggi dal governo tecnico, ma che per la nostra Organizzazione e' assolutamente lontano dalla realta' perche' non tiene conto di enormi problemi''. Con queste parole il segretario generale dell'Ugl, Giovanni Centrella, ha avviato il suo intervento nel corso dell'audizione a Camere riunite sul Documento di Economia e Finanza del 2013. Per il leader dell'Ugl ''il Def non tiene conto che il 9 per cento delle famiglie non ha risorse sufficienti per sopravvivere sei mesi al livello della linea di poverta', che le imprese chiudono anche per i ritardi del pagamento dei crediti da parte della P.A., che le banche non fanno piu' il loro mestiere e cioe' erogare credito. Non considera la situazione degli esodati e dei lavoratori cassaintegrati in deroga, la mancata contrattazione per i dipendenti del pubblico impiego, del necessario rilancio del Mezzogiorno, dei pochi servizi mirati all'infanzia e alla non autosufficienza''. ''Il Def parla molto di risparmi, - prosegue - ma non dice che sono stati possibili grazie al sacrificio degli stessi dipendenti pubblici. Esalta le riforme fatte senza tenere conto delle gravi conseguenze prodotte sia da quella delle pensioni e sia da quella del lavoro''.

Per Centrella ''la situazione del Paese e' grave ed e' tale da richiedere ben altre riforme. Perche' quello che manca in maniera molto evidente dal Def - conclude Centrella - e' cio' che si sarebbe dovuto fare: una vera riforma fiscale che introducesse il quoziente familiare, che riducesse la tassazione su lavoratori e imprese. Solo mettendo piu' soldi in tasca a lavoratori, pensionati e famiglie si potranno rimette in moto i consumi, quindi le produzioni e i posti di lavoro''.

red/glr

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Poste
Poste tutela volontariamente clienti investitori del fondo Irs
Fca
Fca, Berlino: richiamare Jeep Renegade, Fiat 500 e Doblò
Conti pubblici
Conti pubblici: Ue chiede il conto, Italia tratta
Auto
Fca, anche a dicembre vendite in Europa meglio del mercato
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
Vola il mercato dell'auto nel 2016, crescita a due cifre per Fca
Enogastronomia
In Cina il liquore invecchia nelle canne di bambù
Turismo
Nel 2016 Roma è stata la meta italiana preferita dagli europei
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Moda Milano, guardaroba Trussardi per l'uomo s'ispira ai tarocchi
Scienza e Innovazione
Spazio, quando Cernan disse: un sognatore tornerà sulla Luna
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Dal 26 marzo al via i nuovi voli da Milano-Malpensa