mercoledì 07 dicembre | 19:21
pubblicato il 19/nov/2014 17:54

##Debutto brillante in Borsa per Rai Way, 70 fondi tra i soci

Gubitosi soddisfatto: "Riconosciuta la qualità della società"

##Debutto brillante in Borsa per Rai Way, 70 fondi tra i soci

Milano, 19 nov. (askanews) - Debutto brillante a Piazza Affari per la matricola Rai Way, la società che gestisce le 2.300 torri di trasmissione della Rai. Si tratta della quinta quotazione dell'anno sul mercato principale di Borsa Italiana dopo che negli ultimi mesi altre Ipo sono state rinviate a causa della volatilità dei mercati. Le azioni Rai Way hanno chiuso in rialzo del 4,68% a 3,008 euro, dopo aver toccato un massimo intraday a 3,116.

"E' nato un maschietto, pesa 2,95 chili e la mamma sta molto bene, visto che ha incassato 240 milioni di euro - ha detto ironico il presidente di Rai Way, Camillo Rossotto, nel corso della cerimonia di quotazione a Palazzo Mezzanotte - Quando decidemmo di quotarci avevamo piena coscienza che c'era mare forza 7 ma abbiamo cazzato le vele e siamo usciti in mare aperto convinti che saremmo tornati vincitori".

Soddisfatto per il successo dell'offerta e per il forte interesse dei grandi fondi internazionali il direttore generale della Rai, Luigi Gubitosi: "significa che c'è interesse per l'Italia, c'è interesse per le storie che potenzialmente possono avere successo - ha spiegato - E' una società solida, con un management di grande esperienza e credo che l'interesse di tutti i grandi nomi, nessuno escluso, sia un grandissimo riconoscimento alla qualità di Rai Way".

La domanda è stata superiore di oltre due volte l'offerta e nel capitale, ha spiegato Rossotto, sono presenti una settantina di fondi, con gli investitori americani e britannici entrati con "quote rilevanti", tra cui BlackRock. "Questo dà l'idea di quanto siamo stati interessanti - ha detto - è un segnale importante, siamo riusciti a convincerli per l'unicità dell'infrastruttura e il board Rai è stato molto attento a posizionare la società in modo attraente, in questo mercato il prezzo fa la differenza". Il prezzo del collocamento era stato fissato a 2,95 euro, nella parte bassa della forchetta (2,95-3,5 euro).

La società punta a crescere e a diventare la maggior tower company in Italia e la prima occasione potrebbe essere la gara per le torri di Wind. "Siamo parte del processo in maniera attiva", si è limitato a dire Rossotto senza entrare ulteriormente nei dettagli.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Mps
Mps: domani Cda dopo incontro Bce. Sale ipotesi intervento Stato
Mps
Mps: Vigilanza Bce studia proroga fino a 31 gennaio
Banche
Ue multa Agricole, Hsbc e JPMorgan su cartello Euribor: 485 mln
Banche
I 5 requisiti necessari a un eventuale "salva banche" con l'Esm
Altre sezioni
Salute e Benessere
Robot indossabile ridà capacità di presa a persone quadriplegiche
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni