martedì 06 dicembre | 04:50
pubblicato il 22/gen/2014 18:04

Debiti P.A.: 5 regioni non hanno chiesto fondi assegnati (1 Upd)

(ASCA) - Roma, 22 gen 2014 - Sono 5 le Regioni che non hanno chiesto i fondi assegnati per il pagamento dei debiti pregressi nei confronti dei fornitori. Secondo i dati diffusi oggi dal ministero dell'Economia e delle Finanze si tratta di Calabria, Campania, Sicilia, Sardegna e Molise per un totale di 2,3 miliardi. La Calabria ha rinunciato direttamente ai fondi, mentre Campania e Sicilia non hanno presentato la richiesta per quelli destinati al pagamento dei debiti non sanitari e la Regione Sardegna non ha fatto pervenire alcun atto. Nessuna richiesta, per debiti sanitari e non sanitari, e' arrivata anche dal Molise.

Andando a vedere nel dettaglio l'erogazione e l'utilizzo dei fondi si scopre che, per quanto riguarda la prima tranche disposta con il decreto 35 del 2013, i ministeri hanno pagato debiti per il 65% del denaro assegnato, quasi 327 milioni di euro su di un totale di 680 milioni. Le Regioni hanno pagato 1,9 miliardi per debiti non sanitari, su 2 miliardi erogati, mentre per i debiti sanitari i pagamenti raggiungono circa i 4,2 miliardi, la quasi totalita' dell'importo erogato. Le province hanno pagato per l'86% delle risorse (1,1 miliardi su 1,2) e i Comuni il 72% (3,9 miliardi su 5,4).

Passando alla seconda tranche, quella stabilita dal decreto 102 del 2013, in tutto sono stati pagati debiti per 5,1 miliardi di euro sui 6 disponibili. Le Regioni hanno fatto pervenire ai fornitori 1,7 miliardi per debiti non sanitari (2,1 quelli erogati) e 2,5 miliardi per la sanita', l'importo totale della cifra ricevuta. sgr/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Borsa
Vittoria No non spaventa la Borsa (-0,21%) ma banche vanno giù
Ferrero
Ferrero si 'mangia' i biscotti belgi Delacre
Titoli di Stato
Il rendimento del Btp 10 anni torna sopra il 2%
Cambi
Cambi, euro in calo sul dollaro ai minimi da 21 mesi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Diabete, arriva in Italia penna con concentrazione doppia insulina

Roma, 5 dic. (askanews) - Un'iniezione "morbida", più facile, e una penna con il doppio delle unità di insulina disponibili per ridurre il numero di device da gestire: un...

Enogastronomia
Festa a Roma con Heinz Beck per i 30 anni del Gambero Rosso
Turismo
Eden Travel Group, il SalvaVacanza spinge l'advance booking
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Spazio, nuovo successo per il razzo italiano Vega
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari