sabato 03 dicembre | 20:47
pubblicato il 10/nov/2011 17:05

Ddl stabilità/ Spunta abrogazione catalogo nazionale armi

Associazioni: Italia fa passo indietro verso far west armiero

Ddl stabilità/ Spunta abrogazione catalogo nazionale armi

Roma, 10 nov. (askanews) - Spunta l'abrogazione del Catalogo nazionale delle armi comuni da sparo. Lo prevede il maxiemendamento del governo al ddl stabilità. Per le associazioni legate alla Rete italiana del disarmo si fa un passo indietro verso il "far west armiero". "Così si va verso uno smantellamento del controllo sulle armi leggere - ha sottolineato Giulio Marcon portavoce della campagna Sbilanciamoci e aderente alla Rete italiana per il disarmo - l'Italia rischia di fare un passo verso un far west armiero che potrebbe favorire la criminalità organizzata". Nel catalogo (che il maxiemendamento cancella) vengono indicati, tra l'altro: il numero progressivo d'iscrizione; la descrizione dell'arma e il calibro; il produttore o l'importatore; lo Stato in cui l'arma è prodotta o dal quale è importata.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Energia
Elettricità, Cgia: per piccole imprese la più cara in Eurozona
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari