mercoledì 18 gennaio | 01:34
pubblicato il 13/ott/2011 18:39

Ddl Stabilità/ Romani: Grave danno sottrarre risorse a Tlc

Legge prevede gettito extra gara frequenze 4G vada a settore

Ddl Stabilità/ Romani: Grave danno sottrarre risorse a Tlc

Roma, 13 ott. (askanews) - Sottrarre le risorse extra della gara per le frequenze 4G agli operatori di Tlc sarebbe "un danno grave per il settore e per l'Italia". Lo sottolinea in una nota il Ministero dello Sviluppo economico, guidato Paolo Romani. "Va evidenziato - sottolinea il Ministero - che il successo della gara 4G è stato determinato anche e soprattutto dal fatto che le società di telecomunicazione hanno formulato le proprie offerte, nel corso della gara, nella consapevolezza normativa che una parte delle risorse sarebbe stata reinvestita nel settore Tlc" La legge 220/2010 dispone infatti che 'eventuali maggiori entrate accertate rispetto alla stima' di 2,4 miliardi di euro - spiega il ministero - 'sono riassegnate nello stesso anno al Mise per misure di sostegno al settore, da definire con apposito decreto del ministro dello Sviluppo economico, di concerto con il ministro dell'economia e delle Finanze'. La legge 111/2011 precisa che una quota 'non superiore al 50% delle eventuali maggiori entrate accertate rispetto alla stima' di 2,4 miliardi di euro 'sono riassegnate nello stesso anno al Mise per misure di sostegno al settore'. "E' bene ricordare che l'investimento di questi fondi in innovativi progetti di infrastrutturazione delle reti farà da volano all'investimento di ulteriori risorse private, con un rilevante effetto anticiclico, sia sul fronte economico che occupazionale. Oltre alla riduzione del deficit assicurata dalla gara 4G, il Mise sta dando un forte contributo sia sul fronte del contenimento della spesa, sia su quello della tutela degli investimenti strategici per il governo e per il Paese. Come ampiamente condiviso dai gruppi parlamentari di maggioranza, è dunque necessario garantire, anche sul fronte delle Tlc, la continuità degli investimenti e della crescita. Diversamente, si arrecherebbe un danno grave al settore e all'Italia", conclude il ministero.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Turismo
Nel 2016 Roma è stata la meta italiana preferita dagli europei
Auto
Fca, anche a dicembre vendite in Europa meglio del mercato
Brexit
Brexit, sterlina accelera a 1,2290 dopo le parole di May
Trasporti
Trasporto aereo, sindacati: il 23 febbraio sciopero di 4 ore
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Nel 2016 consumi alimentari fuori casa +1,1%, domestici -0,1%
Turismo
Nel 2016 Roma è stata la meta italiana preferita dagli europei
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Moda, nasce Brandamour, nuovo polo del lusso Made in Italy
Scienza e Innovazione
Nell'Universo ci sono almeno due trilioni di galassie
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Dal 26 marzo al via i nuovi voli da Milano-Malpensa