sabato 21 gennaio | 23:40
pubblicato il 29/nov/2012 21:58

Ddl stabilità/ Alemanno: Meno tagli a Comuni o dimissioni massa

Sindaco in Senato. Minori tagli devono raddoppiare a 500 milioni

Roma, 17 dic. (askanews) - L'alleggerimento dei tagli per i Comuni nel ddl stabilità deve essere raddoppiato o ci saranno dimissioni di massa dei sindaci. Lo ha detto il sindaco di Roma, Gianni Alemanno, chiedendo di aumentare i minori tagli da 250 a 500 milioni di euro. "O si riducono i tagli ai Comuni o noi sindaci saremo costretti a dimissioni di massa", ha affermato Alemanno a margine dei lavori della commissione Bilancio al Senato, dove è arrivato col presidente dell'Anci, Graziano Delrio.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Carrefour
Carrefour annuncia 500 esuberi e i sindacati preparano scioperi
Alimenti
Obbligo di indicazione di origine sui latticini: ecco il vademecum
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4