domenica 22 gennaio | 14:01
pubblicato il 07/apr/2012 07:40

Ddl lavoro/ Marcegaglia: Il parlamento cambi la riforma

Ribadisce le critiche su art. 18 e costo dei contratti tempranei

Ddl lavoro/ Marcegaglia: Il parlamento cambi la riforma

Roma, 7 apr. (askanews) - Emma Marcegaglia reitera le sue critiche all'ultima versione del ddl sulla riforma del lavoro con la nuova formulazione dell'articolo 18 (quella che consente anche il reintegro del lavoratore in caso il giudice decida che il licenziamento non era dovuto a motivi economici). La presidente di Confindustria che ha attaccato il nuovo testo platealmente - attirandosi l'ira del governo Monti - ribadisce tutto in un'intervista al Corriere della Sera. "Il governo ha fatto una trattativa con le parti sociali... Ma dopo ha cambiato la parte sull'articolo 18, nonostante Monti in conferenza stampa avesse detto che non si toccava più. Se è così tanto valeva non farla la trattativa". Il giudizio positivo sul governo Monti non cambia: "Ribadisco che il premier ha tirato fuori l'Italia dal baratro... Ma proprio per questo sento il dovere di dire che questa riforma è negativa per il Paese". Ci sono parti positive come quella sugli ammortizzatori sociali ma il problema non è solo l'articolo 18, secondo Marcegaglia: "In Europa non c'è nessuno paese dove il contratto a termine costi più di quello subordinato", punto chiave questo del ddl. Gli abusi e i finti contratti di 'collaborazione', afferma "vanno combattuti ma con i controlli degli ispettori del lavoro non con una presunzione automatica di illecito". Secondo Marcegaglia ciò non aiuterà affatto la flessibilità in entrata anzi potrebbe aumentare il lavoro nero: "il rischio è che le imprese spaventate dai nuovi vincoli non ricorrano nemmeno più ai contratti flessibili". Il ministro Fornero "ha parlato di reazione isterica, usando proprio lei un termine molto maschilista" aggiunge il presidente uscente di Confindustria. "Io dico che la stimo e la considero brava. Ma quando Fornero dice che 'le imprese non hanno più alibi per investire e assumere' non è così perchè aumentano le incertezze e i costi".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Carrefour
Carrefour annuncia 500 esuberi e i sindacati preparano scioperi
Alimenti
Obbligo di indicazione di origine sui latticini: ecco il vademecum
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4