domenica 26 febbraio | 02:08
pubblicato il 09/set/2014 19:09

##Dal nuovo Pil 59 mld in piu' nel 2011, 15 mld da droga e prostituzione

L'economia sommersa e illegale vale circa 200 miliardi (ASCA) - Roma, 9 set 2014 - Il Pil dell'Italia nel 2011 aumenta di 59 miliardi di euro. E' questa la principale novita' della rivalutazione effettuata dall'Istat a seguito dei cambiamenti introdotti dal Sec 2010 al sistema di misurazione. Il Pil italiano nel 2011 si attesta cosi' a 1.638,9 miliardi rispetto a 1.579,9 miliardi con un aumento del 3,7%. L'inclusione di alcune attivita' illegali come prostituzione e traffico di stupefacenti, nuove metodologie di calcolo, innovazioni nelle fonti hanno determinato i nuovi valori della ricchezza prodotta in Italia.

Le attivita' illegali ''contano'' per 15,5 miliardi di euro, di cui 10,5 miliardi provenienti dalla droga, 3,5 miliardi dalla prostituzione e 0,3 miliardi dal contrabbando di sigarette.

Le attivita' illegali comunque pesano meno della rivalutazione delle spese per ricerca e sviluppo che fanno aumentare il pil di 20,6 miliardi di euro.

La restante parte della rivalutazione racchiude la nuova stima dell'economia sommersa, la cui quota sul nuovo livello del Pil risulta pari a 11,5%. La somma di questa componente e di quella illegale da' luogo alla piu' ampia definizione di economia non osservata, la cui incidenza sul Pil e' pari al 12,4%, e traddotta in cifre circa 200 miliardi di euro.

Alcuni big dell'Eurozona hanno gia' ricalcolato il Pil 2011, per la Germania la rivalutazione e' pari al 3,4% (2,7 punti derivanti dal Sec 2010), in Francia pari al 3,2% (di cui 2,4 derivanti dal Sec 2010).

Il ricalcolo del Pil ha determinato anche un lieve miglioramento del rapporto deficit/Pil 2011 dell'Italia che e' sceso dal 3,7% al 3,5%. Il 22 settembre l'Istat diffondera' i numeri del ricalcolo anche per gli anni successivi al 2011, ma niente assicura un miglioramento della stessa portata, questo dipendera' sia dalla rivalutazione del denominatore (Pil nominale) e dal perimetro delle Amministrazioni pubbliche su cui si calcola l'indebitamento netto.

did-men

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech