martedì 06 dicembre | 15:19
pubblicato il 13/set/2013 10:11

Cultura e ripresa oltre l'Expo, la Triennale guarda al 2016

De Albertis: i nostri saperi per rilanciare la produzione

Cultura e ripresa oltre l'Expo, la Triennale guarda al 2016

Milano (askanews) - Si parla tanto dello stretto rapporto tra la cultura e la ripresa economica e alla Triennale di Milano il presidente Claudio De Albertis lavora per dare un senso concreto ai tanti proclami degli ultimi mesi. "Noi crediamo - ci ha detto - che lo strumento della cultura sia fondamentale per fare crescere anche la capacità produttiva". Per farlo davvero, la Triennale prova, in un certo senso, ad "allungare" l'Expo del 2015, sfruttando l'onda lunga dell'Esposizione universale. La Triennale crede talmente in questo - ha aggiunto De Albertis - che ha deciso di proporre e il Bie ha accettato di rifare dopo 30 anni la Triennale internazionale nel 2016, che avrà un titolo: Disegnare le cose". La speranza è che questo disegno, alla fine, sia all'insegna di un rilancio duraturo dell'eccellenza milanese e italiana.

Gli articoli più letti
Borsa
Vittoria No non spaventa la Borsa (-0,21%) ma banche vanno giù
Governo
Governo, Cgil: elezioni anticipate pericolosa fuga in avanti
Cnel
Referendum, Napoleone: popolo ha riconosciuto il ruolo del Cnel
Fs
Fs: venerdì treni regolari, revocato sciopero
Altre sezioni
Salute e Benessere
Airc finanzia ricerca per migliorare diagnosi noduli alla tiroide
Enogastronomia
Veronafiere, Cina: vino batte riso per prima volta nella storia
Turismo
Ponte Immacolata, per un italiano su due hotel è luogo dolce vita
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
AsiaHaptics 2016, Università di Siena premiata per guanto robotico
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni