lunedì 20 febbraio | 03:39
pubblicato il 15/gen/2015 11:24

Crolla la borsa di Zurigo (-7%) dopo decisioni banca centrale

Il franco svizzero sganciato dalla soglia minima con l'euro

Crolla la borsa di Zurigo (-7%) dopo decisioni banca centrale

Roma, 15 gen. (askanews) - Un terremoto. Anche la quieta e sicura Svizzera viene investita dallo tsunami dei mercati finanziari. La decisione a sorpresa della banca centrale elvetica di sganciare il franco dalla soglia minima con l'euro ha provocato una brusca reazione sugli asset svizzeri. La borsa di Zurigo crolla. L'indice Smi mostra un tonfo del 7% a 8.560 punti.

Colossi come Richemont e Holcim registrano ribassi dell'ordine del 10%, Zurich cala del 6%, Nestlé perde oltre il 4%.

Sul fronte dei cambi la correzione è ancor più evidente. Il cross tra franco svizzero e dollaro è sceso sotto la parità, il cambio euro/franco si attesta a 1,04 rispetto a 1,20 prima della decisione delle autorità monetarie elvetiche.

Gli investitori si rifugiano nei titoli di Stato. Il decennale svizzero vede crollare il rendimento allo 0,145%.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Kraft-Unilever
Kraft Heinz rinuncia a offerta acquisto Unilever
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
SpaceX, rinviato lancio del Falcon-9 dalla piattaforma Nasa 39-A
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia