sabato 03 dicembre | 07:49
pubblicato il 09/ott/2014 11:39

Crolla export Germania,centri studi tagliano stime Pil:2014 +1,3%

"E' il momento di investire". Peggior calo esportazioni dal 2009

Crolla export Germania,centri studi tagliano stime Pil:2014 +1,3%

Roma, 9 ott. (askanews) - I maggiori centri studi della Germania hanno rivisto consistentemente al ribasso le previsioni congiunte sulla crescita del paese: ora sul 2014 stima un più 1,3 per cento del Pil, e sul prossimo anno persino una lieve decelerazione al più 1,2 per cento. Precedentemente avevano indicato tassi di crescita rispettivamente di 1,9 e 2 per cento. "E' giunto il momento di investire", affermano i centri studi tedeschi con una nota.

Il tutto mentre proprio oggi i dati sul commercio con l'estero diffusi da Destatis, l'agenzia di statistica federale, hanno evidenziato una caduta mensile delle esportazioni del 5,8 per cento ad agosto. Si è trattato dal calo più forte fin dal gennaio del 2009.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Banche
Banche: stop Consiglio Stato a riforma popolari, rinvio Consulta
Mps
Mps, adesioni a conversione bond superano 1 miliardo
Italia-Russia
Putin a Pietroburgo inaugura alta velocità, dopo visita Renzi
Eni
Eni: cessato allarme incendio nella raffineria di Sannazzaro
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari