sabato 21 gennaio | 12:20
pubblicato il 29/nov/2011 17:37

Crisi/Rapporto Rehn:Ecco misure aggiuntive necessarie per Italia

"Contromisure per garantire obiettivo pareggio bilancio 2013"

Crisi/Rapporto Rehn:Ecco misure aggiuntive necessarie per Italia

Bruxelles, 29 nov. (askanews) - "Delle misure aggiuntive sono necessarie per garantire gli obiettivi di deficit annunciati, e allo stesso tempo aumentare l'equità e l'efficienza della politica di bilancio". Lo afferma il commissario Ue agli Affari economici e monetari, Olli Rehn, nel rapporto sulla situazione italiana che presenterà stasera all'eurogruppo. Secondo il rapporto ("Affrontare la sfida dell'alto debito/bassa crescita dell'Italia"), Rehn afferma che "i recenti progressi rappresentano una buona base su cui costruire un programma di riforme più ambizioso, che è necessario per spingere la crescita e ridurre le vulnerabilità" del sistema economico nazionale. "L'agenda politica - si legge al paragrafo 20 del rapporto - deve essere ambiziosa nel contenuto e nel calendario, dettagliata, e ancorata ad una tabella di marcia vincolante per la sua attuazione". Rehn sottolinea anche "per massimizzare il sostegno interno e quindi le 'chances' perché la sua attuazione abbia successo, l'agenda delle riforme deve essere ispirata ai principi di equità e giustizia sociale". Quanto alle misure aggiuntive, il rapporto afferma che "dovranno essere create delle contromisure per preservare gli obiettivi di bilancio annunciati dalle conseguenze della crescita più debole attesa in Italia e altrove. Conseguire l'obiettivo per il 2012 del deficit all'1,6% del Pil - si legge ancora nel documento - è un passo avanti essenziale verso il pareggio di bilancio nel 2013". A questo fine, è necessario creare delle contromisure ('buffers'), visto che le previsioni economiche d'autunno della Commissione stimano il deficit del 2012 al 2,3% del Pil. Queste contromisure "dovrebbero essere costruite con un anticipo delle riforme strutturali di bilancio che sono comunque necessarie". Queste riforme comprendono: una riduzione "più rapida" del costo delle pensioni; uno spostamento del carico fiscale dal lavoro verso il consumo e la proprietà; la lotta contro l'evasione fiscale, che "dovrebbe essere rafforzata in modo decisivo".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Mediaset
Mediaset, P.S. Berlusconi: Vivendi? Se ne esce per vie legali
Bankitalia
Bankitalia: inflazione risale a 1,3% nel 2017, rischi da salari
Fisco
Panama Papers, Agenzia Entrate individua primi 700 soggetti
Bankitalia
Bankitalia: crescita prosegue, Pil 2017 a +0,9% e 2018 a +1,1%
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4