domenica 22 gennaio | 18:21
pubblicato il 10/lug/2013 12:00

Crisi/ Visco: Pil 2013 quasi -2%, ripresa debole da fine anno

"L'anno prossimo oltre +0,5%. Pesa caduta domanda interna"

Crisi/ Visco: Pil 2013 quasi -2%, ripresa debole da fine anno

Roma, 10 lug. (askanews) - Il Pil italiano nel 2013 diminuirà di quasi il 2%, con una ripresa moderata da fine anno e una crescita debole nel 2014, superiore allo 0,5%. Lo ha affermato il governatore della Banca d'Italia, Ignazio Visco, intervenendo all'assemblea annuale dell'Abi. "Nelle nostre previsioni - ha detto - che saranno pubblicate nel bollettino economico tra una settimana, la contrazione del prodotto nell'anno in corso sarebbe vicina ai due punti percentuali". "L'attività economica - ha sottolineato Visco - tornerebbe a espandersi a ritmi moderati dalla fine dell'anno, con una crescita complessiva superiore al mezzo punto percentuale nel 2014". "Nel primo semestre del 2013 - ha aggiunto il governatore - il Pil dell'Italia è ancora diminuito, in larga misura per effetto della caduta della domanda interna". Nel breve termine, "la domanda interna dovrà trovare sostegno nella tempestiva esecuzione del pagamento dei debiti commerciali delle amministraziioni pubbliche".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4