giovedì 23 febbraio | 08:03
pubblicato il 18/gen/2013 16:43

Crisi: Visco, non legare mani a Banche centrali

(ASCA) - Firenze, 18 gen - ''E' importante che, pur prevedendo adeguati presidi a garanzia della correttezza del loro operato, alle Banche centrali non vengano legate le mani''.

Lo ha detto il governatore di Bankitalia Ignazio Visco, nel corso della lectio magistralis tenuta all'Universita' di Firenze. Infatti, per Visco, ''l'assenza di regole troppo stringenti ha consentito di adottare le misure necessarie per contrastare la crisi, evitare conseguenze piu' gravi sull'attivita' economica e garantire la stabilita' dei prezzi''. ''La capacita' di adeguare alle circostanze la dimensione e lo scopo degli interventi di politica monetaria - ha detto ancora il numero uno di Palazzo Koch - e' stata essenziale per evitare scenari distruttivi e ripristinare la fiducia, il bene essenziale prodotto dalle banche centrali. Tale flessibilita' sara' essenziale anche in futuro - ha concluso - per la definizioe delle strategie di uscita dalle misure eccezionali di politica monetaria oggi adottate''.

afe/mau/rob

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Mps
Mps, Pagani: ancora qualche settimana con Ue, siamo positivi
Alitalia
Alitalia, sindacati disertano tavolo Assaereo su contratto
Alitalia
Alitalia, Uilt: pronti a nuovi scioperi, domani confermato
Alitalia
Alitalia, domani sciopero di 4 ore. Sindacati pronti a nuovi stop
Altre sezioni
Salute e Benessere
Carnevale, allarme dermatologi: attenzione a trucchi e maschere
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
150 ettari oliveto sul mare a Menfi, prende vita progetto Planeta
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Una legge per istituire la Giornata del risparmio energetico
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
Nasa: scoperti sette esopianeti simili alla Terra
TechnoFun
La Cina leader nel mondo delle app per abbellire i selfie
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech