sabato 10 dicembre | 11:58
pubblicato il 18/gen/2013 16:43

Crisi: Visco, non legare mani a Banche centrali

(ASCA) - Firenze, 18 gen - ''E' importante che, pur prevedendo adeguati presidi a garanzia della correttezza del loro operato, alle Banche centrali non vengano legate le mani''.

Lo ha detto il governatore di Bankitalia Ignazio Visco, nel corso della lectio magistralis tenuta all'Universita' di Firenze. Infatti, per Visco, ''l'assenza di regole troppo stringenti ha consentito di adottare le misure necessarie per contrastare la crisi, evitare conseguenze piu' gravi sull'attivita' economica e garantire la stabilita' dei prezzi''. ''La capacita' di adeguare alle circostanze la dimensione e lo scopo degli interventi di politica monetaria - ha detto ancora il numero uno di Palazzo Koch - e' stata essenziale per evitare scenari distruttivi e ripristinare la fiducia, il bene essenziale prodotto dalle banche centrali. Tale flessibilita' sara' essenziale anche in futuro - ha concluso - per la definizioe delle strategie di uscita dalle misure eccezionali di politica monetaria oggi adottate''.

afe/mau/rob

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Mps
Mps: da Vigilanza Bce no a proroga tempi per aumento capitale
Mps
Banche, Fonti Palazzo Chigi: nessun cdm previsto, schema dl pronto
Cambi
L'euro continua a calare dopo le mosse Bce, sotto 1,06 dollari
Latte
Mipaf: per latte e formaggi origine obbligatoria in etichetta
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina