domenica 19 febbraio | 15:18
pubblicato il 09/giu/2012 14:52

Crisi/ Visco: In Italia l'emergenza non è finita

Avanti con le riforme strutturali

Crisi/ Visco: In Italia l'emergenza non è finita

Venezia, 9 giu. (askanews) - "Per l'Italia l'emergenza non è finita". Lo ha detto il governatore di Bankitalia, Ignazio Visco nel suo intervento a conclusione del Consiglio per le relazioni Italia-Usa a Venezia. "Le riforme strutturali - ha sottolineato il governatore - se viste in un quadro di strategia coerente complessiva, possono fornire le base per rafforzare la fiducia nel nostro potenziale per sostenere la crescita economica. Bisogna preservare e sostenere la responsabilità fiscale è essenziale, anche a costo di difficoltà immediate". "Le cifre dell'Italia - ha proseguito Visco - non sono lontane dalla media europea, anzi la posizione finanziaria di famiglie e imprese è migliore. Il deficit corrente è di circa il 3% sul Pil. Il debito pubblico è del 120% sul Pil ma dovrebbe iniziare a diminuire nel 2013. In assenza di una politica comune a livello europeo le vulnerabilità di ciascun paese sarebbero amplificate. Senza il disegno di appropriate politiche di governance - ha concluso -l'unione monetaria è difficile da sostenere".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
SpaceX, rinviato lancio del Falcon-9 dalla piattaforma Nasa 39-A
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia