venerdì 20 gennaio | 17:35
pubblicato il 28/mar/2014 10:00

Crisi: Visco, ''lacci e lacciuoli'' primo freno allo sviluppo. Poletti, proviamo a rimuoverli

Crisi: Visco, ''lacci e lacciuoli'' primo freno allo sviluppo. Poletti, proviamo a rimuoverli

(ASCA) - Roma, 28 mar 2014 - ''I problemi dell'Italia sono molto simili a quelli che si potevano osservare al termine del governatorato di Carli: ''Lacci e lacciuoli', intesi come rigidita' legislative burocratiche, corporative, imprenditoriali, sindacali, sono sempre la remora principale allo sviluppo del paese'', cosi' il governatore della Banca d'Italia, Ignazio Visco, nel suo intervento ''Guido Carli e la modernizzazione dell'economia'' tenuto all'Universita' Luiss, in occasione della celebrazione del centenario della nascita di Guido Carli. ''Siamo scivolati indietro, abbiamo accumulato ritardi nel cogliere le opportunita' offerte dai grandi cambiamenti: la globalizzazione degli scambi e la rivoluzione delle tecnologie dell'informazione e della comunicazione'', aggiunge Visco. Il Governatore sottolinea i passi indietro dell'Italia, se dal dopoguerra all'inizio anni '90 il reddito pro capite dell'Italia, era salito dal 25% al 70% in rapporto a quello degli Usa, ''da allora si e' ridotto a meno del 60%''. Se negli anni settanta, la conseguenze dell'immobilismo si manifestava con l'inflazione, ''oggi e' il ristagno. I segni di risveglio che vediamo sono incoraggianti, ma vanno confermati nei mesi e negli anni futuri: la costanza dell'azione riformatrice e' essenziale. Solo affrontando risolutamente i nodi strutturali che hanno frenato l'economia italiana gia' prima della crisi, e ne hanno aggravato le conseguenze, sara' possibile riprendere un sentiero di crescita robusta e duratura''. ''Oggi, non manca come in passato, la consapevolezza delle cose da fare. Ma i movimenti della politica, del corpo sociale sono apparsi impediti e l'azione e' risultata largamente insufficiente al bisogno''. POLETTI ''D'ACCORDO'' - Il ministro del Lavoro, Giuliano Poletti, si dice d'accordo con le affermazioni del governatore della Banca d'Italia, Ignazio Visco, secondo il quale le ''rigidita' legislative, burocratiche corporative, imprenditoriali, sindacali'' frenano il nostro Paese. ''Si credo questo'', ha detto Poletti arrivando al teatro Petruzzelli di Bari per partecipare al Centro studi Confindustria 'Il Capitale sociale e la forza del Paese', aggiungendo: ''Non e' una novita' che l'Italia ha qualche problema di freno: proviamo a toglierli''. MONITO DA BONANNI - ''Le massime autorita' devono essere molto piu' attente a come parlano, stanno diventando loro un problema di esaltazione dell'antipolitica''. Cosi' il segretario generale della Cisl, Raffaele Bonanni, come riporta ''Conquiste del lavoro'', risponde alle critiche avanzate dal governatore della Banca d'Italia, Ignazio Visco, a imprese e sindacati imputando loro una rigidita' che frena lo sviluppo del Paese e chiedendo quindi riforme strutturali da varare con urgenza. ''Talvolta - ha concluso Bonanni - anche rappresentanti del governo fanno questo. Stanno giocando allo sfascio e spesso sono proprio loro gli untori del populismo italiano, parlano a vanvera e fanno di tutta un'erba un fascio''. int/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Poste
Poste, Caio: società privatizzata ma resta missione sociale
Ibm
Ibm archivia il 19esimo trimestre di fila con ricavi in calo
Alitalia
Alitalia, Messina: da tutti c'è volontà di risolvere situazione
Mediaset
Mediaset, P.S. Berlusconi: Vivendi? Se ne esce per vie legali
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
Audi, 8 milioni di vetture prodotte con la trazione "quattro"
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Tpl, Sorte: anche per Delrio la Lombardia è modello da seguire