mercoledì 22 febbraio | 05:38
pubblicato il 05/gen/2012 16:11

Crisi/ Tensione su bond Italia e Spagna, spread Btp-Bund a 524

Spirale negativa tra titoli Stato e cali banche, euro sprofonda

Crisi/ Tensione su bond Italia e Spagna, spread Btp-Bund a 524

Roma, 5 gen. (askanews) - Continuano a salire le tensioni sui titoli di Stato di Italia e Spagna, in un clima di generalizzato allarmismo sui debiti pubblici dei paesi dell'area euro esacerbato dalla spirale negativa che si ricrea tra indebolimenti delle obbligazioni governative e azioni dei gruppi bancari, particolarmente esposti a questo segmento e che oggi stanno nuovamente crollando in Borsa. Oggi i rendimenti dei Btp decennali italiani hanno nuovamente superato la soglia allarmistica del 7 per cento e nel pomeriggio hanno raggiunto un picco del 7,09 per cento, a fronte del 6,94 per cento di ieri in chiusura. In questo modo il loro differenziale di rendimento rispetto ai Bund della Germania, l'ormai ben noto "spread" è a sua volta aumentato fino ad un massimo di seduta di 5,24 punti percentuali, secondo Bloomberg, o 524 punti base, contro 500 punti visti in apertura. Alla Borsa di Milano il Ftse-Mib crolla del 3,82 per cento nel pomeriggio, zavorrato dai bancari con cadute a picco generalizzate dei maggiori gruppi in cui spicca nuovamente in negativo UniCredit. Ma problemi sul bancario ci sono anche in Spagna, dopo che un esponente del governo ha avvertito che servono accantonamenti per altri 50 miliardi di euro nel settore, per cautelare le banche da perdite nell'immobiliare. E sotto pressione finiscono anche i titoli di Stato della Spagna, che anzi subiscono aumenti dei rendimenti anche più accentuati, partendo però da livelli più bassi. Sui Bonos a 10 anni i tassi retributivi hanno raggiunto il 5,67 per cento, da un minimo di seduta del 5,43 per cento, mentre il loro spread sui Bund raggiunge quota 381 punti base dai 349 punti in apertura. Il tutto in una giornata che ha riservato una accoglienza non entusiasta ai risultati della prima asta dell'anno della Francia di bond. Eppure Parigi ha complessivamente raccolto quasi il massimo previsto, poco meno di 8 miliardi di euro con una domanda che ha superato di 1,8 volte l'ammontare offerto. I rendimenti degli Oat francesi decennali hanno sfiorato il 3,40 per cento e il loro spread sui Bund ha sfondato quota 150 punti base. L'euro è sprofondato, prima 1,29 dollari poi sotto 1,28 finendo ai minimi da 16 mesi. Ma appunto resta una elevata tensione sul circolo vizioso che si è creato tra cali dei titoli di Stato e cali in Borsa delle banche, che in un contesto quantomai difficile sono chiamate a rafforzare i loro livelli di patrimonializzazione su impulso delle autorità Ue. A Madrid l'Ibex 35 accusa un meno 2,73 per cento, cali più contenuti coinvolgono le altre maggiori Borse Ue ma il clima allarmistico ha contagiato anche l'azionario Usa, Wall Street è a sua volta in calo nonostante dati positivi dal mercato del lavoro.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Taxi
Taxi, Padoan: liberalizzazione va fatta ma con transizione dolce
Moda
La moda porta a Milano 1,7 mld al mese, un terzo viene da estero
Conti pubblici
Padoan: domani procedura Ue più vicina? Direi proprio di no
Taxi
Taxi, Delrio: si lavora insieme se non ci sono violenza e minacce
Altre sezioni
Salute e Benessere
Percorso rapido per emergenze al Fatebenefratelli Roma
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Peroni Senza Glutine sul podio del World Gluten Free Beer Award
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Elicotteri italiani AW-139 in Pakistan, nuovo ordine per Leonardo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Il mondo in coda: strade sempre più trafficate, anche in Italia