giovedì 19 gennaio | 16:03
pubblicato il 05/gen/2012 16:11

Crisi/ Tensione su bond Italia e Spagna, spread Btp-Bund a 524

Spirale negativa tra titoli Stato e cali banche, euro sprofonda

Crisi/ Tensione su bond Italia e Spagna, spread Btp-Bund a 524

Roma, 5 gen. (askanews) - Continuano a salire le tensioni sui titoli di Stato di Italia e Spagna, in un clima di generalizzato allarmismo sui debiti pubblici dei paesi dell'area euro esacerbato dalla spirale negativa che si ricrea tra indebolimenti delle obbligazioni governative e azioni dei gruppi bancari, particolarmente esposti a questo segmento e che oggi stanno nuovamente crollando in Borsa. Oggi i rendimenti dei Btp decennali italiani hanno nuovamente superato la soglia allarmistica del 7 per cento e nel pomeriggio hanno raggiunto un picco del 7,09 per cento, a fronte del 6,94 per cento di ieri in chiusura. In questo modo il loro differenziale di rendimento rispetto ai Bund della Germania, l'ormai ben noto "spread" è a sua volta aumentato fino ad un massimo di seduta di 5,24 punti percentuali, secondo Bloomberg, o 524 punti base, contro 500 punti visti in apertura. Alla Borsa di Milano il Ftse-Mib crolla del 3,82 per cento nel pomeriggio, zavorrato dai bancari con cadute a picco generalizzate dei maggiori gruppi in cui spicca nuovamente in negativo UniCredit. Ma problemi sul bancario ci sono anche in Spagna, dopo che un esponente del governo ha avvertito che servono accantonamenti per altri 50 miliardi di euro nel settore, per cautelare le banche da perdite nell'immobiliare. E sotto pressione finiscono anche i titoli di Stato della Spagna, che anzi subiscono aumenti dei rendimenti anche più accentuati, partendo però da livelli più bassi. Sui Bonos a 10 anni i tassi retributivi hanno raggiunto il 5,67 per cento, da un minimo di seduta del 5,43 per cento, mentre il loro spread sui Bund raggiunge quota 381 punti base dai 349 punti in apertura. Il tutto in una giornata che ha riservato una accoglienza non entusiasta ai risultati della prima asta dell'anno della Francia di bond. Eppure Parigi ha complessivamente raccolto quasi il massimo previsto, poco meno di 8 miliardi di euro con una domanda che ha superato di 1,8 volte l'ammontare offerto. I rendimenti degli Oat francesi decennali hanno sfiorato il 3,40 per cento e il loro spread sui Bund ha sfondato quota 150 punti base. L'euro è sprofondato, prima 1,29 dollari poi sotto 1,28 finendo ai minimi da 16 mesi. Ma appunto resta una elevata tensione sul circolo vizioso che si è creato tra cali dei titoli di Stato e cali in Borsa delle banche, che in un contesto quantomai difficile sono chiamate a rafforzare i loro livelli di patrimonializzazione su impulso delle autorità Ue. A Madrid l'Ibex 35 accusa un meno 2,73 per cento, cali più contenuti coinvolgono le altre maggiori Borse Ue ma il clima allarmistico ha contagiato anche l'azionario Usa, Wall Street è a sua volta in calo nonostante dati positivi dal mercato del lavoro.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Fed
Fed, Yellen vede tassi al 3% alla fine del 2019
Petrolio
Petrolio, Aie rivede al rialzo domanda mondiale, cala offerta Opec
Netflix
Netflix, record di abbonati nel 4 trimestre, anche fuori dagli Usa
Terremoti
Terremoto, Juncker: Ue pronta a mobilitare tutti i suoi strumenti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ricerca, molti batteri presenti nel neonato vengono dalla madre
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Ambientalisti italiani in piazza per Trump
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
Immunoterapia, un libro sulla quarta arma contro il cancro
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
TomTom City, la piattaforma monitora il traffico in tempo reale