domenica 04 dicembre | 09:39
pubblicato il 29/ott/2013 15:44

Crisi: Tajani, ancora non e' finita. Base industriale perde terreno

(ASCA) - Bruxelles, 29 ott - ''Nonostante qualche timido segnale di ripresa l'Ue non e' ancora riuscita a lasciarsi di dosso la crisi''. Lo afferma il commissario europeo per l'Industria, Antonio Tajani, a margine della conferenza di alto livello su pubbliche amministrazioni piu' efficienti e piu' trasparenti organizzata a Bruxelles dalla Commissione europea. ''La base industriale - denuncia - continua a erodersi: dal 15,5% di Pil dello scorso anno siamo al 15,1%''.

All'interno dell'Ue ''vi sono ancora profondi squilibri strutturali''. Ad esempio, spiega Tajani, ''il divario di produttivita' rimane ampio, con paesi gravati da fiscalita' punitiva, alti costi dell'energia, limitata capacita' d'innovazione e inadeguatezza del sistema infrastrutturale''.

Per questo motivo ''penso a un nuovo atto legislativo che contenga non solo raccomandazioni ma veri vincoli legali, come i tempi certi per l'avvio di un'impresa''.

bne/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Energia
Elettricità, Cgia: per piccole imprese la più cara in Eurozona
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari