lunedì 20 febbraio | 01:15
pubblicato il 26/lug/2013 17:16

Crisi: Svimez, Pil in calo dell'1,9% nel 2013 ma al Sud -2,5%

(ASCA) - Roma, 26 lug - Nel 2013 il Pil italiano dovrebbe far registrare una contrazione dell'1,9%, quale risultato tra il -1,7% del Centro-Nord e il -2,5% del Sud, mentre nel 2014 si prevede un timido segno positivo.

Questa la fotografia che emerge dalle anticipazioni del Rapporto Svimez, l'associazione per lo sviluppo del Mezzogiorno, sull'economia del Sud diffuse oggi a Roma.

Il Rapporto Svimez 2013 ritrae quindi un Mezzogiorno sempre piu' spopolato, da cui entro il 2065 spariranno due milioni di under 44, tra denatalita', disoccupazione e nuove emigrazioni. Una terra a rischio desertificazione industriale, dove crollano consumi e investimenti, risale la disoccupazione ufficiale, ma dove in cinque anni le famiglie povere sono aumentate del 30%, pari a 350mila nuclei.

Secondo l'associazione, nel 2012 il Pil italiano e' sceso a -2,4%, e nel Mezzogiorno del 3,2%, approfondendo la flessione gia' registrata l'anno precedente (-0,6%), con un calo superiore di oltre un punto percentuale rispetto al Centro-Nord (-2,1%). Per il quinto anno consecutivo il Pil del Mezzogiorno registra segno negativo, indice della criticita' dell'area. red-fch/sat

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Kraft-Unilever
Kraft Heinz rinuncia a offerta acquisto Unilever
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
SpaceX, rinviato lancio del Falcon-9 dalla piattaforma Nasa 39-A
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia