lunedì 23 gennaio | 14:42
pubblicato il 06/nov/2013 15:30

Crisi: Squinzi, previsioni Ue potrebbero anche peggiorare

(ASCA) - Bruxelles, 6 nov - Le previsioni per la crescita della Commissione europea diffuse ieri per il nostro paese potrebbero anche peggiorare ''se non si creano le condizioni per la crescita''. Lo afferma il presidente di Confindustria Giorgio Squinzi sui dati macroeconomici diffusi dall'esecutivo comunitario.

La Commissione Ue ha previsto per l'Italia una contrazione dell'1,8% per il 2013, ''ma credo che ci possa essere una revisione di un ulteriore ribasso se non torniamo sulla via della crescita''.

Sul nostro paese potrebbe pesare anche la situazione relativa all'andamento dei prezzi al consumo. Squinzi riconosce di avere ''un sospetto molto forte'' che in Italia ci si possa trovare in una situazione di ''deflazione''. A livello invece piu' europeo c'e' l'incognita legata al tasso di cambio tra euro e dollaro. Una moneta unica troppo forte ''se dovesse confermarsi nel medio periodo sarebbe un freno alla crescita dell'economia, almeno quella parte basata sulle esportazioni''. bne/mau/ss

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Commercio
Ricerca Nielsen, 87% di chi naviga in internet fa shopping online
Bce
Draghi: collaborazione Stati invece di "richiami a cupi passati"
Borsa
Borsa, Piazza Affari piatta a metà mattinata. Ftse Mib -0,08%
Pensioni
Pensioni, Boeri: manovra fa aumentare debito
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Tutti a Montefalco per l'Anteprima Sagrantino
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Samsung: incidenti del Galaxy Note 7 causati da batteria
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4