lunedì 23 gennaio | 15:49
pubblicato il 23/apr/2013 12:00

Crisi/ Squinzi: Ora un governo che attacchi i nodi dell'economia

Abbiamo margini di intervento estremamente ristretti

Crisi/ Squinzi: Ora un governo che attacchi i nodi dell'economia

Roma, 23 apr. (askanews) - Ora al governo serve un paese che sia in grado di "incidere sui nodi dell'economia reale perchè la situazione è difficile e come abbiamo già detto il tempo è scaduto. Abbiamo margini di intervento estremamente ristretti". All'indomani della rielezione del presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, il numero uno di Confindustria, Giorgio Squinzi che giudica "molto favorevolemente" la rielezione, torna ad incalzare sulla formazione di un nuovo governo. "Non mi sento qualificato ad esprimere" che tipo di governo ci deve essere - ha spiegato Squinzi a Radio Anch'io - ma serve un governo in grado di "incidere sui nodi dell'economia reale". "Dobbiamo essere capaci di captare quella ripresa che mi auguro a fine anno dovrebbe esserci".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Commercio
Ricerca Nielsen, 87% di chi naviga in internet fa shopping online
Bce
Draghi: collaborazione Stati invece di "richiami a cupi passati"
Pensioni
Pensioni, Boeri: manovra fa aumentare debito
Borsa
Borsa, Piazza Affari piatta a metà mattinata. Ftse Mib -0,08%
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Tutti a Montefalco per l'Anteprima Sagrantino
Turismo
Il Mascagni Luxury Dépendance entra nel circuito Space Hotels
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Samsung: incidenti del Galaxy Note 7 causati da batteria
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4