sabato 25 febbraio | 16:54
pubblicato il 26/feb/2014 12:56

Crisi: Squinzi, non aspettiamoci una ripresa vigorosa

Crisi: Squinzi, non aspettiamoci una ripresa vigorosa

(ASCA) - Roma, 26 feb 2014 - Gli ultimi dati sul Pil dell'Italia che registrano il segno positivo non devono indurre a facili entusiasmi. Lo ha detto il presidente di Confindustria, Giorgio Squinzi, intervenendo a un convegno sulla qualita' dei sistemi di impresa. ''Non aspettiamoci una ripresa vigorosa - ha detto Squinzi -. Dobbiamo chiedere al governo dei provvedimenti che ci consentano di ripartire. Se il governo mettera' mano ai debiti della Pubblica amministrazione, se ci sara' un taglio netto del cuneo fiscale, se ci saranno dei provvedimenti per la semplificazione burocratica e se verranno convertite in leggi le riforme sulla delega fiscale, penso che potremmo ridare slancio alla crescita, altrimenti saremo condannati a strisciare sul fondo''.

sen/cam/bra

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Volkswagen
Volkswagen, torna in utile nel 2016 per 5,1 mld dopo dieselgate
Generali
Intesa Sanpaolo: non individuate opportunità su Generali
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech