venerdì 20 gennaio | 15:50
pubblicato il 24/mag/2012 12:13

Crisi, Squinzi: arrestare emorragia imprese e lavoro -VideoDoc

"Urgenti riforma del fisco e della pubblica amministrazione"

Crisi, Squinzi: arrestare emorragia imprese e lavoro -VideoDoc

Roma, (askanews) - La crisi economica sta provocando una "emorragia" di posti di lavoro e imprese che falliscono. A lanciare il grido d'allarme è il neo presidente di Confindustria, Giorgio Squinzi. "Il nostro primo compito - ha detto Squinzi nella sua prima relazione all'assemblea annuale degli industriali - è arrestare l'emorragia e restituire fiducia". Ma "non basta arrestare l'emorragia, risolvere l'emergenza, il paese - ha sottolineato - ha bisogno di basi solide per tornare a crescere". Il primo passo è riformare la pubblica amministrazione e il fisco.

Gli articoli più letti
Poste
Poste, Caio: società privatizzata ma resta missione sociale
Ibm
Ibm archivia il 19esimo trimestre di fila con ricavi in calo
Alitalia
Alitalia, Messina: da tutti c'è volontà di risolvere situazione
Ue
Antonio Fazio: disoccupazione e povertà grandi mali d'Europa
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
A Unidata gara per frequenze reti radio a larga banda
Sistema Trasporti
Delrio: "Proporrò sconti sugli abbonamenti del trasporto locale"