domenica 04 dicembre | 01:44
pubblicato il 24/mag/2012 12:13

Crisi, Squinzi: arrestare emorragia imprese e lavoro -VideoDoc

"Urgenti riforma del fisco e della pubblica amministrazione"

Crisi, Squinzi: arrestare emorragia imprese e lavoro -VideoDoc

Roma, (askanews) - La crisi economica sta provocando una "emorragia" di posti di lavoro e imprese che falliscono. A lanciare il grido d'allarme è il neo presidente di Confindustria, Giorgio Squinzi. "Il nostro primo compito - ha detto Squinzi nella sua prima relazione all'assemblea annuale degli industriali - è arrestare l'emorragia e restituire fiducia". Ma "non basta arrestare l'emorragia, risolvere l'emergenza, il paese - ha sottolineato - ha bisogno di basi solide per tornare a crescere". Il primo passo è riformare la pubblica amministrazione e il fisco.

Gli articoli più letti
Energia
Elettricità, Cgia: per piccole imprese la più cara in Eurozona
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari