domenica 22 gennaio | 15:09
pubblicato il 28/gen/2014 13:19

Crisi: S&P, rating Italia legato a prospettive su crescita e riforme

(ASCA) - Roma, 28 gen 2014 - L'Outlook negativo sul rating sul debito pubblico italiano (BBB) assegnato da Standard e Poor's riflette l'incertezza sulle prospettive economiche e politiche del paese. Lo scrive Standard & Pooor's in un rapporto dedicato dal debito sovrano in Europa.

S&P stima una crescita media annua del Pil tricolore nel triennio 2014-2016 dello 0,5%, questo implica che a fine periodo il Pil risultera' ancora inferiore del 7% rispetto ai livelli precrisi (2007).

Sul debito pubblico S&P stima che raggiungi il 134% del Pil entro la fine del 2014.

La possibilita' che il rating venga declassato dipendera' per S&P dai ritardi che potrebbero verificarsi nel rimuovere le rigidita' nel mercato del lavoro, nei servizi e nei mercati dei prodotti, elementi che ''frenano la crescita''. La possibilita' che l'Outlook venga alzato da Negativo a Stabile dipende dalle capacita' del governo di implementare le riforme strutturali capaci di assicurare una crescita economica piu' alta.

red/men

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Carrefour
Carrefour annuncia 500 esuberi e i sindacati preparano scioperi
Alimenti
Obbligo di indicazione di origine sui latticini: ecco il vademecum
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4