giovedì 19 gennaio | 10:24
pubblicato il 09/mag/2013 11:03

Crisi: Sangalli, politica responsabile decadimento etica pubblica

(ASCA) - Roma, 9 mag - ''Nel quadro di un'Italia in cui nel 2012 ha chiuso un'impresa al minuto, in cui il numero dei disoccupati e' ormai prossimo ai tre milioni di unita' e la disoccupazione giovanile ha ormai oltrepassato la quota del 38%, e' bene parlare il linguaggio della verita' ed essere chiari e franchi anche nell'individuazione delle responsabilita'''. Il Presidente di Rete Imprese Italia, Carlo Sangalli, illustra la difficile situazione del Paese e, nel suo intervento all'assemblea annuale, punta il dito contro i responsabili di questa situazione.

''Vi sono, infatti - dice -, responsabilita' diffuse delle classi dirigenti del nostro Paese e delle sue troppe 'caste'.

Ma certamente vi e', anzitutto, la responsabilita' della politica. La responsabilita', cioe', del suo concorso, in troppi casi, al decadimento dell'etica pubblica e all'affievolimento del principio di legalita'''.

La responsabilita' - aggiunge Sangalli -, ''soprattutto, del suo avvitamento in una stagione di bipolarismo tanto rissoso e muscolare, quanto sterile. Sterile, perche', alla prova dei fatti, incapace di ingranare la marcia del percorso delle riforme necessarie tanto sul versante istituzionale, quanto sul versante economico e sociale''.

In tal senso Sangalli definisce ''urgenti'' le riforme istituzionali e costituzionali. ''Dalla riforma della legge elettorale - dice - per restituire ai cittadini l'effettiva possibilita' di scelta degli eletti e per concorrere alla governabilita' del Paese a nuove regole per il finanziamento dei partiti e per la sobrieta' dei costi della politica. Dal superamento del bicameralismo perfetto - aggiunge -, con l'istituzione della Camera delle Regioni e delle Autonomie, al riordino del conflittuale assetto delle competenze delineato dal riformato Titolo V della Costituzione ed alla prospettiva di un'ordinata costruzione del federalismo fiscale''. Per Sangalli ''la moralita' della politica e' quella di rispettare gli impegni presi di fronte al paese. Prendere le giuste decisioni e rispettare gli impegni: e' quanto tutti noi chiediamo''.

glr/mau/alf

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Fed
Fed, Yellen vede tassi al 3% alla fine del 2019
Alitalia
Alitalia, Hogan: da Etihad e Abu Dhabi impegno per rilancio
Fs
Fs: firmato accordo, acquisisce la società greca Trainose
Valute
Effetto Trump sul dollaro, vicino ai minimi di due mesi con yen
Altre sezioni
Salute e Benessere
"Guarda che bello", quando gli occhi dei bimbi si curano con gioia
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella: in Usa il 10% della produzione di Amarone
Turismo
Da Bookingfax una App per riportare turisti in Agenzia di viaggio
Energia e Ambiente
Leader mondiali dell'industria danno vita all'Hydrogen Council
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
"L'Ara com'era", il racconto dell'Ara Pacis diventa più immersivo
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Gb, arrivato a Londra primo treno merci proveniente dalla Cina